Nei pressi di un palazzo di via Vito Giusppe Galati a Roma è stato rinvenuto un biglietto con su scritto «Il Signore la casa non ve la farà godere perché siete ladri, più ladri», e nella notte proprio lì si è verificata una violenta esplosione che ha provocato la morte di un uomo di 50 anni e ferito 13 persone in modo grave.

Il foglio è stato sequestrato dalla polizia. Si indaga per far luce sulla vicenda. Al momento non si esclude la pista dolosa.

Di fatto, la bombola di gpl che è stata trovata all’interno dell’appartamento, da cui si ipotizza sia partita l’esplosione, era situata proprio nei pressi dell’ingresso ed aveva la manopola aperta.

Dai controlli eseguiti sui contatori del gas non sarebbe, però emersa, alcuna anomalia. Nella casa per fortuna non abitava più nessuno, l’inquilina era stata sfrattata da tempo, ma un uomo è morto mentre si trovava in un bagno senza finestre.

Per la paura, invece, due persone si sono lanciate dalla finestra danneggiando 4 auto parcheggiate di sotto.

Altro incendio è divampato in un’altra zona di Roma, in via Cadlolo, dove una badante filippina ha persona la vita nell’appartamento in cui lavorava; l’anziana donna da lei accudita è stata invece soccorsa e portata in salvo in un vicino ospedale dal 118.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.