Spread the love

Parlare ai bambini con tono infantile, utilizzando parole eccessivamente dolci per comunicare con loro, sin dai primi mesi di vita, è un errore.

Ne sono convinti gli esperti che hanno condotto uno studio presso l’Istituto Riken in Giappone e al Centre National de la Recherche Scientifique di Parigi, secondo i quali sarebbe preferibile rivolgersi loro come si fa normalmente con una persona adulta.

Secondo i ricercatori, infatti, che hanno messo a confronto il linguaggio di 22 mamme tenuto con il proprio figlio, dai 18 ai 24 mesi, e quello usato con un interlocutore adulto, sarebbe emerso che una frase, pronunciata con una voce cantilenante o scandendo bene le parole, accentuandone anche i suoni, sarebbe è meno comprensibile di una pronunciata normalmente.

Tale studio è stato spiegato ulteriormente sulla rivista scientifica Psychological Science.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.