Jovanotti: nuovo album ‘Lorenzo 2015CC’, in poche ore in vetta alla classifica iTunes. Grande successo anche per le prevendite tour

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 25 Feb 2015 alle ore 6:30am

Martedì 24 febbraio, è uscito il nuovo disco di Jovanotti dal titolo “Lorenzo 2015 CC” che, in poche ore, ha subito conquistato la vetta della classifica dei dischi più scaricati da iTunes.

Alla conferenza stampa di ieri, in diretta streaming su Jova.tv, Lorenzo Jovanotti si è presentato a Milano, alle Officine del Volo, a bordo di un motorino, raccontando con emoticon e slides, la genesi del disco, nato anche grazie alla collaborazione con l’amico Michele Canova e in uno studio “folk” che ha reso possibile la registrazione di suoni di alta qualità e l’incontro con musicisti di fama internazionale.

Trenta tracce che Lorenzo ha spiegato così: “Molte canzoni parlano d’amore e per questo mi piacciono. Per me, è il massimo, scrivere una canzone d’amore. Ci sono, però, anche canzoni estive perché sono italiano e mi piace l’estate. Fin da quando ero studente e a giugno avevo davanti a me tre mesi di vacanza. Poi, in questo disco ci sono i mariachi, ma anche la fantascienza e il cinema. Un importante ingrediente è, ad esempio, il caos, anzi, uno degli elementi più importanti, perché rappresenta quella zona in cui non sai dove sei, cosa stai facendo ma va bene così. Poi ci sono quelle canzoni che mi fanno venire la voglia di mettermi una cravatta.”
In origine l’album si doveva chiamare Astronavi… “.

E continuando, riferendosi alla copertina: “ho una pettorina da motocross. E’ un’armatura che costa poco, non da supereroe o da guerriero. Una bardatura per il fuoristrada ma è pur sempre una protezione. Ogni protezione è una dichiarazione di attacco e una rappresentazione della propria fragilità. Il grande saggio/mistico che decide di mettersi nudo dichiara la sua invincibilità, invece la tuta da motocross, è come un’armatura, dichiara la fragilità, la vulnerabilità, che è quello di cui parla questo album. Ogni canzone parla di una relazione, di un contatto possibile, di un abbraccio per affrontare la vita, per stare nella crepa, per cavalcare il fulmine”.

Ho fatto un disco che io stesso non riesco a definire, perché assomiglia molto ad un essere umano, nei suoi limiti, ma spero, soprattutto, nella sua vitalità sia impossibile da limitare”.

Un album in versione CD, doppio CD, triplo vinile, digital download, streaming, registrato tra Milano, Cortona, Parigi, New York e Los Angeles.

I cui brani, molto presto, saranno eseguiti, anche durante il tour che Lorenzo porterà negli stadi, a partire dal prossimo 20 giugno da Ancona, la cui ultima data è a Bari (30 luglio), dopo aver attraversato le principali città italiane.

Un tour impedibile, che si preannuncia straordinario, che in poco tempo ha già totalizzato due sold out (25-26 giugno Stadio San Siro)sulle tre date milanesi e che vede anche la prima di Firenze (4 luglio) vicina al tutto esaurito.

Molto bene anche le prevendite di altre città. A Napoli (26 luglio Stadio San Paolo ), si parla già di dodicimila biglietti venduti.