Cuneo: uccide a sprangate un uomo, poi si costituisce

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 15 Mar 2015 alle ore 11:34am


A Genoa, piccolo centro del Cuneese è stato trovato il cadavere di un uomo. Si tratta di Massimo Scialabba, impresario edile di 41 anni, ucciso a colpi di spranga.

Il suo cadavere era adagiato in un parcheggio del condominio dove l’uomo abitava. Il presunto omicida , Nicola Pepe di 49 anni, si trova ora sotto interrogatorio nella caserma dei carabinieri di Savigliano. Non sono ancora chiari i motivi del suo terribile gesto.

Si sa solo che Nicola Pepe si sarebbe costituito e che i militari avrebbero trovato anche l’arma del delitto.

Da una prima ricostruzione, la vittima, avrebbe tentato invano di scappare per cercare di mettersi in salvo con la sua auto.