Papa Francesco a Napoli, tanti appuntamenti ricchi di significato. Attesi 3 milioni di fedeli

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 21 Mar 2015 alle ore 9:01am

Papa Francesco è atterrato poco prima delle 8.00 a Pompei, nell’area meeting, alle spalle del santuario, accolto dall’arcivescovo prelato e delegato pontificio di Pompei, Tommaso Caputo, e dal sindaco di Pompei, Ferdinando Uliano, per la prima tappa della visita pastorale del viaggio a Napoli.

Il programma a Pompei che si tenuto pochi minuti fa, ha visto una visita di Francesco di circa 40 minuti. Il Papa ha pregato davanti al quadro della Beata Vergine del Santo Rosario, alla quale ha portato in dono un rosario, nel santuario fondato dal beato Bartolo Longo, al quale ha rivolto una preghiera, cosa che è molto piaciuta ai tantissimi fedeli.

Dieci minuti di preghiera silenziosa, poi il saluto ravvicinato con i fedeli la Piccola Supplica alla Madonna e a bordo della papamobile facendo un percorso all’inverso, ha raggiunto l’area meeting, passando tra la folla assiepata nella piazza Bartolo Longo e lungo i viali.

Più di tre milioni di fedeli sono attesi oggi a Napoli oggi per la visita di Bergoglio. Il Papa ha benedetto la folla e si è allontanato dalla basilica per raggiungere Scampia.

In campo sono presenti 1.500 volontari, tutti reclutati attraverso i social network, con il compito di assistere i fedeli: una parte di loro sarà utilizzata anche per aiutare gli ospiti a raggiungere i propri posti, un’altra per l’accesso ai varchi. Altri saranno in campo per la distribuzione delle 50mila bottiglie d’acqua e altri ancora presiederanno il percorso che il Papa effettuerà da Scampia a piazza del Plebiscito, integrando il percorso delle transenne e delle forze dell’ordine, anch’esse numerose su tutto il territorio.

In piazza Giovanni Paolo I di Scampia, alle spalle del palco è stato esposto uno striscione del Comitato Vele di Scampia col quale si chieda al Papa che nei palazzi romani si parli di questo quartiere che vuole togliersi di dosso l’etichetta del quartiere di gomorra. A Scampia ad attenderlo oltre 7000 fedeli nell’area transennata; con 1600 bus impegnati per il trasferimento dei pellegrini. Lì ad accoglierlo ci saranno il cardinale Crescenzio Sepe, il sindaco di Napoli Luigi De Magistris, e il presidente della regione Stefano Caldoro.
Il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, consegnerà al Pontefice le chiavi della città di Napoli ed una pergamena commemorativa. A renderlo noto è il Comune di Napoli.

Papa Francesco pranzerà, alle 13.00 nel carcere di Poggioreale con un gruppo di detenuti, tra cui una decina di transessuali e malati di Hiv. Dopo l’incontro con il clero e la venerazione delle reliquie di San Gennaro alle ore 15.00 arriverà nel Duomo di Napoli poi, alle 16.15 il Papa per farà visita, per un incontro a porte chiuse con centinaia di ammalati e disabili nella basilica del Gesù Nuovo, la chiesa del centro storico dove sono conservate le reliquie del Santo Giuseppe Moscati.

Ultimo appuntamento, è previsto per le ore 17.00 alla Rotonda Diaz, sul lungomare Caracciolo, per un incontro con i giovani e il laicato della diocesi, dove il pontefice risponderà ad alcune domande in un dialogo con i fedeli.

La partenza del Pontefice in elicottero dalla Stazione Marittima è prevista alle 18.15, col congedo dalle autorità che lo hanno accolto all’arrivo e lo hanno seguito per l’intera giornata.

Un viaggio quello di Francesco pieno di significato. Una visita pastorale che vuole dare speranza, coraggio e dignità alla Campania dopo la visita dello scorso luglio fatta a Caserta. Un viaggio che attraversa le periferie, vicino ai bisognosi e ai più disperati.

Il programma

ORE 8.00
SANTUARIO DI POMPEI, E VISITA BARTOLO LONGO

ORE 9.00
ARRIVO DEL SANTO PADRE IN ELICOTTERO A SCAMPIA

ORE 9.30
PIAZZA GIOVANNI PAOLO II
Incontro con la popolazione del Rione e con diverse categorie sociali

ORE 11.00
PIAZZA DEL PLEBISCITO
Celebrazione eucaristica

ORE 13.00
CARCERE DI POGGIOREALE
Pranzo con i Detenuti
Sosta in Arcivescovado

ORE 15.00
DUOMO
Venerazione delle Reliquie di San Gennaro
e Incontro con il Clero e i Religiosi

ORE 16.15
CHIESA DEL GESÙ NUOVO
Incontro con gli Ammalati

ORE 17.00
LUNGOMARE CARACCIOLO
Incontro-festa con i Giovani e le Famiglie

ORE 18.15
PARTENZA DEL SANTO PADRE IN ELICOTTERO DAL PORTO