Vaticano, apre le porte a 150 senzatetto, offrendo loro visita guidata ai Musei e cena

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 25 Mar 2015 alle ore 6:11am


Una visita speciale quella ai Musei Vaticani e alla Cappella Sistina per centocinquanta senzatetto.

Un’iniziativa fortemente voluta da Papa Francesco e dalla Elemosineria apostolica guidata dall’arcivescovo Konrad Krajewski.

Giovedì 26 marzo – secondo quanto riferito da l’Osservatore Romano – le bellezze artistiche vaticane potranno essere ammirate dai più poveri che solitamente di San Pietro conoscono solo il colonnato.

La visita, prevista nel primo pomeriggio permetterà agli invitati di essere divisi in tre gruppi, ciascuno dei quali affidati ad una guida turistica, e poter ascoltare per mezzo di auricolari tutte le spiegazioni.

Ebbene, prima di arrivare ai Musei i gruppi potranno anche passare davanti alla Casa Santa Marta, dove vive il Santo Padre, proseguire dietro l’abside della basilica di San Pietro, giungere attraverso il piazzale della Zecca, lo stradone dei Giardini e il Cancello di Gregorio in Vaticano.

La prima sezione dei musei da visitare sarà quella recentemente riallestita del padiglione delle Carrozze, dopodiché sarà la volta delle gallerie superiori (dei Candelabri e delle Carte geografiche) fino ad arrivare alla Cappella Sistina.

Il capolavoro di Michelangelo sarà uno spettacolo riservato per gli ospiti vista la chiusura anticipata alle 16.

Dopo la visita guidata e una preghiera comune, l’intero gruppo sarà condotto poi nel luogo di ristoro dove si accomoderà per cenare.

La visita si concluderà alle ore 19.30.