Roma: ritrovati un Picasso da 15 mln e una statua romana del III sec d.C del valore di 8mln di euro

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 27 Mar 2015 alle ore 10:22am


Durante una conferenza stampa di questa mattina, prevista per le ore 11, al Mibact di Roma, verranno spiegati i dettagli del ritrovamento da parte dei carabinieri di un Picasso del valore di 15 milioni di euro, risalente al 1912 e di una statua trafugata nel Lazio con scavo clandestino, entrambi in procinto di essere portati all’estero.

La tela, di medie dimensioni, è appartenuta al periodo cubista, mentre la statua romana è risalente al II-IIIsec d.C.

Si tratta di un’opera molto rara che raffigura il Dio Mitra nell’atto di uccidere il toro.

Secondo quanto si apprende, si tratterebbe di un reperto particolarmente raro e prezioso, per l’eccezionale integrità e il soggetto rappresentato.

Due esemplari simili si trovano nel British Museum e ai Musei Vaticani. Il valore di stima partirebbe dagli 8 milioni di euro.

Nel corso della conferenza stampa verranno mostrate le due opere recuperate.