Uso candeggina in casa espone bambini a maggior rischio di infezioni

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 04 Apr 2015 alle ore 7:54am


L’esposizione alla candeggina può esporre i più piccoli a gravi rischi per la salute, soprattutto per le vie respiratorie.

A rivelarlo uno studio pubblicato sulla rivista Occupational and environmental Medicine realizzato da un gruppo di ricercatori guidati da Lidia Casas, del dipartimento Public Health and Primary Care Centre for Environment and Health, di Lovanio, in Belgio.

I ricercatori sono arrivati a tale conclusione dopo aver esaminato l’impatto potenziale di esposizione alla candeggina per uso domestico su oltre 9000 bambini di eta’ compresa tra 6 e 12 anni che frequentano 19 scuole a Utrecht nei Paesi Bassi; 17 scuole in Finlandia e 18 scuole di Barcellona, e Spagna.

I loro genitori sono stati invitati a compilare un questionario sul numero e sulla frequenza di casi di influenza; tonsillite; sinusite; bronchite; otite e polmonite a cui erano stati soggetti i figli nei 12 mesi prima.

E’ stato chiesto loro, durante i test, se avevano usato candeggina in casa per le pulizie, almeno una volta alla settimana.

Ebbene da quanto è emerso in Spagna l’uso di candeggina è molto più frequente che altrove (72% degli intervistati), raro (7%) invece in Finlandia.

Facendo emergere che tutte le scuole spagnole erano state pulite con candeggina, mentre le scuole finlandesi non lo erano state.

Da qui, gli scienziati sono arrivati alla conclusione che i bambini maggiormente esposti alla candeggina avevano un rischio superiore del 20% di soffrire di influenza e del 35 per cento in piu’ di tonsillite.