Monsignor Antonio Staglianò, vescovo della Diocesi di Noto, durante un’omelia rivolta a giovani cresimandi canta brani di Noemi e Mengoni

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 05 Apr 2015 alle ore 7:04am


Monsignor Antonio Staglianò, vescovo della Diocesi di Noto e autorevole teologo 55enne, è diventato famoso sul web perché durante un’omelia per i cresimandi in chiesa ha intonato le canzoni di Marco Mengoni e Noemi facendo arrivare forte e chiaro il suo messaggio a tutti e soprattutto ai giovani.

Un discorso molto applaudito. Incentrato sui concetti basilari della fede e del vangelo ma anche sull’amore, il rispetto, l’onestà, l’essenziale, la purezza d’animo, il buon esempio.

Il religioso ha citato i versi di “Vuoto a perdere”, brano scritto da Vasco Rossi e Gaetano Curreri degli Stadio per Noemi, e i testi di alcuni brani di Marco Mengoni: “L’essenziale”, pezzo vincitore di Sanremo nel 2013, e dell’ultimo singolo “Esseri umani”, passando per un breve accenno a “Guerriero”.

Questi cantanti “mi rubano temi delle prediche“, ha detto il Vescovo in un discorso tenuto domenica 22 marzo e ora diventato un cult online: la cerimonia è stata ripresa dai fedeli di Scicli, in provincia di Ragusa in Sicilia, e il video impazza su YouTube.

Dopo essere stata chiamata in causa, Noemi ha chiesto via Twitter a Mengoni, Vasco e Curreri: “Non saremo mica in odore di santità?”.

Qui sotto alcuni passaggi: