Nell’ospedale di Magenta, in Lombardia, uno stimato chirurgo plastico ha esercitato l’attività professione, per circa 30 anni, senza però essere regolarmente registrato all’albo dei medici.

Si tratta di Achille Alemanni 60 enne, che ha eseguito tante operazioni senza essere laureato.

Grazie ad un accertamento eseguito da parte dei vertici sanitari condotto suoi dipendenti, si è scoperto che il falso chirurgo, al momento dell’assunzione presentò un documento falso, non risultando iscritto in nessun albo dei medici.

Achille Alemanni è stato prima sospeso e poi licenziato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.