Un giovane russo si è candidato per sottoporsi al primo trapianto di testa nel corpo di un’altra persona.

Tale trapianto era stato annunciato due anni fa dal chirurgo Sergio Canavero di Torino.

Il giovane ha 30 anni, si chiama Valeri Spiridonov ed è un programmatore informatico che soffre di una malattia degenerativa che lo ha costretto a rimanere su una sedia a rotelle da quando aveva solo un anno.

A causa del peggioramento delle sue condizioni di salute, ha deciso di contattare il dottor Canavero su Skype per fissare l’operazione.

Speridonov non avendo molta scelta, perché la sua malattia continua a peggiorare.

Molto scettici gli altri scienziati sull’esito dell’intervento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.