Trombosi: Giornata nazionale per mettere in guardia giovani e bambini #ALTpigrizia

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 16 Apr 2015 alle ore 10:05am


Si celebra oggi, la giornata nazionale dedicata alla trombosi, una malattia che colpisce soprattutto le persone anziane, ma può colpire anche le più giovani e neonati.

La trombosi è una malattia molto pericolosa perché con il formasi dei trombi si può incorrere in embolie, ictus ed infarti.

Ogni anno, solo in Italia si contano circa 600.000 persone colpite da questa malattia e tante che restano paralizzate o perdono la vita.

Una persona su tre, ad esempio, per evitare spiacevoli inconvenienti dovrebbe seguire uno stile di vita sano ed equilibrato.

Per questo, è fondamentale tenersi informati e rivolgersi al proprio medico di fiducia per capire eventuali sintomi, e sottoporsi agli opportuni controlli, soprattutto in presenza di diabete e ipertensione.

Svolgere un’attività fisica regolare, aiuta molto. Anche solo una passeggiata di circa 30 minuti al giorno fa molto bene alla salute.

Quest’anno la quarta giornata nazionale è dedicata soprattutto ai giovani e ai bambini con iniziative mirate in tutta la nazione e sul web.

Sui social, ad esempio, Alt – Associazione invita a pubblicare un “Healthy-selfie” per dire “Alt alla pigrizia”: condividendo la foto su Instagram, Facebook e Twitter, con l’hashtag #ALTpigrizia.