Troppi integratori aumentano il rischio di cancro, sopratutto se assunti al posto di frutta e verdura

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 22 Apr 2015 alle ore 7:26am


Troppe vitamine aumentano il rischio di ammalarsi di cancro. L’allarme arriva dagli esperti dell’University of Colorado Cancer Centre.

L’abuso di integratori alimentari potrebbe aumentare addirittura del 20% il rischio di cancro e malattie cardiache.

Lo studio condotto in oltre vent’anni, smentirebbe, pertanto, la convinzione che gli integratori facciano bene alla salute.

Tim Byers, tra i maggiori esperti e ricercatori di patologie tumorali, ha spiegato: “Non siamo sicuri del perché questo accada a livello molecolare, ma le prove dimostrano che le persone che assumono integratori alimentari più del necessario tendono ad avere un maggior rischio di sviluppare il tumore”.

La ricerca, partita 20 anni fa, mettendo a confronto gli effetti di frutta e verdura rispetto ai benefici degli integratori, ha evidenziato che troppe vitamine aumentano il rischio di malattie potenzialmente fatali.

Sotto accusa soprattutto il beta-carotene capace di far salire la possibilità di ammalarsi di cancro ai polmoni e al cuore del 20%. Lo stesso dicasi dell’acido folico che aumenta il rischio di polipi del colon.

Però “Se assunti in un dosaggio corretto, gli integratori multivitaminici possono fare bene, anche se non esiste alcun sostituto al cibo buono e nutriente”.“

In pratica non bisogna mai escludere dall’alimentazione frutta e verdura. Integrare eventualmente con multivitaminici soprattutto nei periodi di spossatezza e stress.