Anche quest’anno, torna il consueto appuntamento con l'”International No Diet Day“: la giornata internazionale per dire no alla dieta.

Lanciata nel 1992 in Gran Bretagna, questa iniziativa viene festeggia il 6 maggio di ogni anno, per sensibilizzare soprattutto le donne, e le giovanissime, verso temi delicati e disturbi del comportamento alimentare come anoressia, bulimia, mancata accettazione di se stessi e del proprio fisico, al fine di combattere anche discriminazioni contro coloro che sono in sovrappeso.

L’ex anoressica Mary Evans Young, fondatrice dell’associazione “Diet Breakers“, sostiene infatti che in tale giornata bisogna far capire alle persone che devono amare se stesse e impegnarsi a condurre uno stile di vita sano, perché l’ossessione per la dieta, secondo l’organizzazione canadese National Center for Eating Disorders, è davvero pericolosa: “Si pensi ad esempio che il 30% delle bambine tra 10 e 14 anni è stata a dieta pur avendo un peso normale”.

Il punto focale di tale campagna è di dire BASTA all’idolo del corpo perfetto, che esiste solo in copertina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.