Stop vitalizi a parlamentari condannati, 500mila firme a Grasso e Boldrini

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 08 Mag 2015 alle ore 7:57am


Arriva una bella notizia relativa allo stop dei vitalizi ai parlamentari condannati. Sembra che si stia finalmente muovendo qualcosa.

Il provvedimento delle Camere – fanno sapere in una nota i presidenti di Camera e Senato – “è alla stretta finale” e “sarà formalmente sottoposto, in contemporanea, agli organi competenti dei due rami del Parlamento”.

Oltre 500 mila le firme “che crescono sui social di ora in ora”.

A consegnarle nelle mani dei presidenti di Camera e Senato, è il coordinatore nazionale di Libera Enrico Fontana.

La speranza è che nella riunione di oggi negli uffici di presidenza delle due Camere si arrivi a una decisione definitiva sul taglio dei vitalizi ai parlamentari condannati in via definitiva per reati gravi.

Con Fontana ci sono anche Franco La Torre ed Elisa Finocchiaro che seguono la campagna anti-vitalizi per i condannati promossa da Libera e dal gruppo Abele con il sostengo della piattaforma Change.org.