Farinelli e la Spagna, conferenza con Jesús Ruiz Mantilla, 26 Maggio, Auditorium del Cervantes Napoli

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 21 Mag 2015 alle ore 6:38am


Martedì 26 maggio Jesús Ruiz Mantilla sarà all’Auditorium del Cervantes di Napoli per parlare diffusamente del suo romanzo Yo, Farinelli, el capón (2007), in cui racconta ed esplora la biografia del più grande cantante castrato di tutti i tempi, di memorie come scritte in prima persona. Ritiratosi a Bologna a 75 anni, Farinelli ripercorre tutta la sua vita. Una vita contrassegnata dalla sua professione quanto dal successo che questa gli portò, trasformandolo nel più famoso dei castrati, legato alla Spagna dagli anni che trascorse alla corte di Felipe V.

A moderare l’incontro Francesco Cotticelli, Seconda Università di Napoli.

Presenti anche: Angioletta De Goyzueta, Presidente Associazione Amici del San Carlo e Luisa Castro, Direttore Instituto Cervantes

Jesús Ruiz Mantilla (Santander, 1965) è giornalista e scrittore. Lavora e scrive dal 1992 sul El País, è opinionista nella sezione di Madrid e pubblica assiduamente su altri supplementi culturali come Babelia, dove scrive da anni su cinema, musica e libri. Collabora con il programma radiofonico La ventana, diretto da Gemma Nierga, dove si occupa della sezione La Guía del Bon Vivant ogni venerdì sera.
Le sue opere trattano tematiche diverse, dalla musica, alla pittura alla gastronomia. Sono contraddistinte da un linguaggio giornalistico, con descrizioni minimaliste per quanto riguarda la storia e l’ambientazione.