L’Irlanda ha detto sì alle nozze gay. Ma segretamente le urne già lo sapevano da ieri sera: alle 22 più del 60% dell’elettorato aveva partecipato al voto, una partecipazione in assoluto più alta rispetto agli ultimi referendum.

E alle 12 in punto di oggi arriva l’ufficialità della notizia. Vince il sì al riconoscimento legale e costituzionale del matrimonio anche per persone dello stesso sesso.

Risultato molto importante, nettamente diverso rispetto a quello ottenuto nel 1993, quando la Chiesa ebbe un ruolo decisamente dominante, tanto che passò soltanto il referendum sul divorzio con un margine di 9000 voti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.