Attesi centomila pellegrini per la marcia Macerata-Loreto, vicinanza da Sarajevo e dal Papa

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 07 Giu 2015 alle ore 11:24am

pellegrinaggio macerata loreto

Sono circa 100 mila i pellegrini provenienti da tutto il mondo, 220 i pullman accreditati, 3000 i volontari per garantire l’efficienza dei servizi, di cui 500 medici e paramedici, 60 ambulanze e una trentina di postazioni di soccorso disseminate lungo il percorso; 180 volontari da Pesaro che devono curare il servizio di ristoro del mattino, prima di raggiungere la Santa Casa, presso la Basilica lauretana.

Sono questi i numeri del 37° pellegrinaggio che si tiene a piedi da Macerata a Loreto partito ieri sera dallo stadio Helvia Recina, dopo la celebrazione eucaristica delle 20.30 presieduta dal cardinale australiano George Pell, prefetto della Segreteria per l’economia della Santa Sede.

Dove anche da Sarajevo, capitale “martire” della Bosnia-Erzegovina, si trova in questi giorni Papa Francesco ha fatto sentire la sua vicinanza.

E’ stato il vescovo di Fabriano-Matelica, Giancarlo Vecerrica, a comunicare l’attesa sorpresa fatta da Bergoglio che ancora una volta ha dimostrato la sua amicizia in questo lungo cammino mariano di 27Km verso la Santa Casa di Loreto.

Papa Francesco” ha detto monsignor Vecerrica “non ci finisce mai di stupire e anche da Sarajevo ci testimonierà la sua vicinanza, con un messaggio audio che ha già registrato e ci invierà a ridosso della partenza di questa sera”.