Marco Mengoni premiato in Senato dal Garante per l’Infanzia

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 22 Giu 2015 alle ore 5:19pm

marco mengoni premio al senato
Il Garante nazionale per l’infanzia e l’adolescenza, Vincenzo Spadafora ha premiato oggi il cantautore di Viterbo, Marco Mengoni, durante la Relazione annuale al Parlamento davanti al Presidente del Senato Pietro Grasso.

Una scelta caduta su lui, in funzione della «stima professionale, simpatia, carica umana e sociale delle sue canzoni» ha spiegato il Garante dell’infanzia, Spadafora, e sottolineando anche che rappresenta “il simbolo, e il punto di riferimento per molti ragazzi, anche per aver utilizzato la sua popolarità in rete in modo responsabile. Pronti a correre insieme!”.

Mengoni secondo una ricerca commissionata dall’Authority a Blog Meter sui 75 personaggi più seguiti dagli adolescenti, è emerso essere l’artista con maggiore popolarità, reputazione e capacità di coinvolgere online.

I fan credono in lui, seguono i suoi insegnamenti, apprezzano le sue battaglie, amano la sua musica e il suo impegno personale, ammirano il suo modo di comunicare al passo con i tempi, e la maniera in cui attraverso le sue canzoni riesce a parlare con forza anche di fragilità e diversità.

Insomma affronta temi come dignità, rispetto, coraggio e ascolto; temi che sono al centro da sempre dell’attività dell’Autorità di garanzia presieduta da Spadafora.

“Parole che feriscono e che muovono gli animi. Parole che sono più forti delle armi, spesso. Parole non dette per paura di non essere accettati. Parole di chi non può parlare: non a caso l’artista viterbese ha usato per il video di ‘Esseri umani’ la lingua dei segni. E il terzo album dell’artista si intitola ‘Parole in circolo’, perché le parole buone devono circolare”.