giugno 28th, 2015

Taiwan: incendio in un parco divertimenti, 516 feriti, di cui 182 gravissimi

Pubblicato il 28 Giu 2015 alle 4:09pm

A Taiwan, un devastante incendio, divampato in un grande parco giochi, ha ferito almeno 516 persone, 182 sono in gravissime condizioni.

Causa del rogo, un “color party” in cui i partecipanti hanno liberato nell’aria polverine colorate.

Ebbene alla base dell’esplosione ci sarebbero proprio le polveri colorate. Arrestato l’organizzatore dell’evento.

Tra i feriti in gravi condizioni, quattro cinesi e due stranieri, una 18enne taiwanese che riportato ustioni per il 90% del corpo.

Insieme all’organizzatore, Lu Chung-chi, accusati di negligenza anche due tecnici.

Le autorità di Taiwan, intanto, hanno chiuso il parco di divertimenti e vietato fino a nuovo ordine tutti i “color party”.

Lorenzo Fragola, un evento interattivo al cinema, in collegamento dal Palalottomatica di Roma

Pubblicato il 28 Giu 2015 alle 12:59pm

L’anticipazione di “Lorenzo Fragola tour” va in scena domani, 29 giugno, alle ore 20,50 al cinema.

Centoottanta sale, che si collegheranno con l’artista in diretta dal Palalottomatica di Roma, per un imperdibile appuntamento interattivo.

Ad accompagnare Lorenzo alcuni suoi colleghi, Chiara, Francesca Michielin, Nek e Rocco Hunt, con i quali lo vedremo coinvolto in inediti duetti.

“Canteremo insieme alcuni pezzi sia miei che loro. All’appuntamento ho invitato gli artisti a cui mi sento legato anche da un rapporto umano particolare. E avrei voluto anche qualcun altro”.

In scaletta brani dell’esordio, “1995”, disco d’oro, contenente anche hit come “Siamo uguali” con cui il cantautore ha partecipato a Sanremo e “The reason why”, con cui ha vinto X Factor.

Un evento che darà a tutti gli spettatori delle 180 sale, la possibilità di inviare prima domande su Twitter utilizzando l’hashtag #fragolaalcinema e di interagire con Fragola in collegamento in diretta Skype con alcuni fra i fan scelti tra Le Giraffe di Paderno Dugnano (Milano), Metropolitan di Napoli e Multisala Planet di Catania.

Foto Ufficio Stampa

Alfano, sui migranti: “Potenzieremo i rimpatri. Impediremo che sia tolto lavoro agli italiani”

Pubblicato il 28 Giu 2015 alle 11:58am

Il ministro dell’Interno, Angelino Alfano intervenendo al Festival del Lavoro a Palermo, dice: “Abbiamo vissuto una crisi economica più lunga delle guerre mondiali, e abbiamo un grave problema di disoccupazione, soprattutto al Sud e tra i giovani, per poter immaginare che un immigrato possa togliere lavoro a un italiano. Questo è inimmaginabile. Ecco perché un conto è accogliere i profughi, altro rimpatriare chi non ha diritto”. “Faremo tutto ciò che è possibile per impedire che gli italiani non trovino lavoro per colpa di immigrati che non hanno diritto di stare qui. Così non è stato fin qui. Faremo di tutto per rimpatriare il più alto numero di persone che si possono rimpatriare”.

Perché, spiega ancora il ministro “Mentre l’Europa deve accogliere i migranti che scappano da guerre e da persecuzioni, come prevedono le regole di civiltà di questo nostro grande continente, noi dobbiamo rimpatriare chi entra in Italia irregolarmente. Potenziare il sistema dei rimpatri è la scelta giusta che può dare conto anche all’opinione pubblica, stanca di vedere sbarchi”.

“Per la prima volta l’Italia ottiene un risultato a livello europeo che dà l’idea di un primo passo in avanti. Certo, non abbiamo ottenuto tutto quello che avremmo voluto, ma abbiamo ottenuto più di quanto si sia mai ottenuto in Europa in materia di immigrati”.

Poi sottolinea “La materia dell’immigrazione è regolata da un regolamento chiamato di Dublino, che è una sorta di muro, che si è rivelato penalizzante per l’Italia”.

E riferendosi ai 24mila migranti, che dovranno essere distribuiti in Europa, conclude dicendo: «L’accordo Ue ha messo in crisi il regolamento di Dublino e crea 24 mila brecce nel muro di Berlino. È un primo passo, non nelle quantità che avremmo voluto, ma c’è l’obbligo di farsi carico rispettando il principio di solidarietà di uno sforzo che l’Italia ha fin qui compiuto».

Foto Ansa

Roma, apre domani la tratta Lodi – Centocelle della Linea C

Pubblicato il 28 Giu 2015 alle 10:48am

Lunedì 29 giugno avverrà l’inaugurazione della prima corsa sulla tratta Centocelle-Lodi della Metro C capitolina. (altro…)

Acne? Forse colpa di un eccesso di vitamina b12

Pubblicato il 28 Giu 2015 alle 6:35am

Troppa vitamina B12 è causa della comparsa dell’acne.

Incubo di tantissimi giovani. Uno studio americano, infatti, condotto presso la UCLA di Los Angeles ha individuato il ruolo chiave di questa vitamina, nutriente essenziale presente in alimenti come carne, pesce, uova e latticini.

L’azione svolta dalla B12 influirebbe secondo gli scienziati, sul metabolismo del batterio dell’acne, spingendolo a scatenare così papule, cisti e infiammazione.

I ricercatori sono arrivati a tale conclusione, dopo aver invitato 10 volontari ad assumere vitamina B12 in eccesso per un lungo periodo, in aggiunta ad integratori e supplementi vari.

Il risultato? Ebbene, il batterio ha iniziato a produrre Profirina, molecola infiammatoria capace di infettare la pelle dall’interno e far apparire la tanto temuta acne.

Alla luce di questi risultati, secondo gli autori dello studio, un cambiamento alimentare porterebbe i suoi benefici nel trattamento dell’acne.

L’idea – secondo gli esperti – è quella di evitare dosi in eccesso di vitamina B12, soprattutto in quelle persone che tendono a sviluppare facilmente la malattia.

In Usa è sì alle nozze gay

Pubblicato il 28 Giu 2015 alle 6:16am

La Corte Suprema degli Stati Uniti dice sì alle nozze gay. (altro…)

“Going Clear: Scientology e la Prigione della Fede”, in tutti i cinema

Pubblicato il 28 Giu 2015 alle 6:01am

Nel 2009 il giornalista Lawrence Wright scrisse un lungo articolo sulla decisione del regista Paul Haggis di lasciare Scientology dopo 35 anni. (altro…)