influenza estiva
L’influenza estiva è meno frequente di quella invernale ma è più difficile da diagnosticare a causa delle alte temperature.

Può colpire grandi e piccini, i sintomi più comuni: inappetenza, spossatezza, tosse secca, spiega l’esperto Renato Cutrera, direttore Unita’ Operativa Complessa di Broncopneumologia dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesu’ di Roma.

“Mal di gola e raffreddore sono presenti in forme più blande o assenti. Le alterazioni di temperatura in genere sono meno evidenti e questo fa si che siano difficili da individuare. Le complicanze che ne possono derivare, come le polmoniti, possono pero’ essere ugualmente gravi”.

Le cause possono essere gli sbalzi di temperatura, aria condizionata troppo forte in casa, in macchina o nei mezzi e luoghi pubblici.

Come prevenirla?

“Se intende affrontare viaggi lunghi, e’ preferibile scegliere l’auto, specie se si hanno bimbi molto piccoli. Aerei e treni infatti – conclude l’esperto – costringono a stare a lungo a contatto con persone che possono essere infettate ed essere contagiose”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.