Firenze, pesante il bilancio della “tempesta” di acqua e ghiaccio che si è abbattuta sulla città

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 02 Ago 2015 alle ore 9:12am

firenze allagamenti
Firenze, questa mattina, deve fare la conta dei danni, dopo il terribile nubifragio che si è abbattuto ieri sera sulla città.

Pioggia, grandine e forti raffiche di vento hanno causato considerevoli allagamenti e cadute di alberi.

Per fronteggiare le richieste di interventi sono giunte da Prato e Pistoia diverse squadre di rinforzo.

Una tromba d’aria ha scoperchiato diverse abitazioni. Il traffico ferroviario è andato in tilt. Il nubifragio ha per alcune ore bloccato anche la ferrovia, sia la linea Direttissima verso Roma, che la vecchia linea Fs “lenta”.

I tecnici di Rfi all’alba di questa mattina hanno riattivato i due binari. Alle 3 della notte era stato riattivato un binario della linea storica consentendo di fatto il ripristino della circolazione, seppure a senso unico alternato, dei tutti reni rimasti fino ad allora bloccati.

Due persone sono state portate in codice rosso all’ospedale di Ponte a Niccheri per essere state colpite da alcuni rami di alberi. Tra i feriti anche un vigile del fuoco.

Salvate due persone in un sottopasso, rischiavano di annegare con la propria auto.

L’acqua era salita velocemente di livello intrappolando gli occupanti.

Danneggiato anche l’acquedotto cittadino dell’Anconella. I tecnici sono al lavoro, manca l’acqua.

Traffico veicolare in tilt. Alcune strade sono state invase dall’acqua, tra cui via dei Serragli, la zona da piazza Ferrucci a Gavinana, e tutti i sottopassi allagati.

I tombini sono saltati, luce e telefoni anche. Nella centrale via Tornabuoni, le raffiche hanno spinto l’acqua contro le vetrine dei negozi facendoli allagare.