Dengue, malattia delle zanzare, dopo Bologna un caso anche a Firenze

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 17 Ago 2015 alle ore 6:03am

dengue
Dopo il caso di Dengue identificato alcuni giorni fa nel quartiere Santo Stefano a Bologna, per cui è partita subito profilassi volta ad eliminare qualsiasi presenza di zanzara tigre o di larve annidate nell’area tra via Cartoleria e via Castiglione, anche nelle abitazioni private, scatta ora una nuova profilassi a Firenze.

La disinfestazione anti-zanzare è stata eseguita, in via precauzionale, in due aree del centro storico, dopo che un giovane ventiduenne rientrato dal Brasile, ha dichiarato ai medici che stanno curando di essersi recato in un ospedale brasiliano dove i medici gli hanno diagnosticato la malattia infettiva.

La Dengue è una patologia che si trasmette tramite le punture delle zanzare tigri della specie Aedes.

E’ molto diffusa nel centro/sud America, e provoca febbre alta e vomito.

In genere la patologia scompare nel giro di una settimana, ma può causare anche dolori muscolari che durano per più di un mese.

La Dengue è arrivata in Italia, tramite le zanzare tigre, giunte alcuni anni fa per caso (forse con qualche viaggiatore di ritorno dal centro America) che hanno trovato un habitat ideale nella Pianura Padana e in altre zone del paese, e che ogni estate proliferano anche da noi.

Al momento contro la Dengue non esiste ancora un vaccino, pertanto, l’unico modo per prevenirla è quello di disinfettare i luoghi dove possibile che le zanzare si annidino e procreino.

Per questo, asl di Firenze ha fatto sapere che la disinfestazione riguarda “un’area di 100 metri intorno ai luoghi dove ha soggiornato e soggiorna” il giovane tornato dal Brasile.