A Fondazione O’Scià e Claudio Baglioni, Premio Internazionale della Bontà XV Edizione

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 06 Set 2015 alle ore 2:08pm

11230985_1625893327668716_732091788513057824_o
Il 5 settembre nella Chiesa di San Gerlando a Lampedusa si è tenuta la XV edizione del Premio internazionale della bontà – La giornata del cuore” – manifestazione dedicata ai rappresentanti delle Forze dell’Ordine, ai Magistrati e a alle vittime della criminalità – presentata da Luigino Zuin che ha visto la partecipazione dei componenti della Commissione che hanno contribuito all’assegnazione del premio: Ferdinando Ambrosi, Bruno Avi, Adriana Ghezzo, Achille Loro e Nicla Sguotti (assente, per improrogabili e sopravvenuti impegni, Raffaella Pacchiega).

A ritirare la simbolica medaglia d’oro: il Sindaco di Lampedusa, Giusi Niolini, quale rappresentante dei cittadini dell’isola, primi soccorritori a donare ospitalità a tanti disperati; Regina e Christopher Catrambone, imprenditori di Malta che hanno acquistato una nave per portare soccorso ai migranti; la Fondazione O’Scià (presieduta da Rossella Barattolo), voluta da Claudio Baglioni, presente all’evento che ha ritirato il premio, che da anni, attraverso iniziative musicali ed artistiche promuove il dialogo interculturale per favorire l’integrazione e costruire un modello di convivenza civile, pacifica e solidale.

baglionipremiodellabonta2

Una medaglia speciale è andata agli Alti rappresentanti della Marina Militare, della Guardia Costiera e della Guardia di Finanza, che con i loro mezzi e il personale specializzato prestano ogni giorno soccorso alle centinaia di anime che attraversano il Mediterraneo in cerca di un futuro migliore.

E ancora, oltre ai “vincitori” ufficiali, sono stati consegnati ulteriori riconoscimenti a coloro che hanno condiviso, a diverso titolo ed in vari modi, lo spirito di solidarietà che caratterizza l’Associazione cavarzerana: l’Associazione di volontariato “Soccorso e Fratellanza” di Catania e il Direttore Tecnico Triveneto Sicurezza Gruppo SAVE della stazione aeroportuale di Venezia dott. Cristian Donin.

Ma un speciale riconoscimento è andato anche, da parte del Comitato della Croce, al Sostituto Procuratore DDA di Palermo dott. Antonino Di Matteo per il grande impegno profuso nella lotta alla mafia, nella continuazione e nel rispetto del lavoro svolto dai due grandi colleghi assassinati Falcone e Borsellino.

Presenti alla manifestazione, oltre ad Alte Cariche Civili e Militari, anche i soci onorari dell’Associazione di Cavarzere, il Procuratore della Repubblica di Belluno dott. Francesco Saverio Pavone e la moglie Amelia Vargiu, e Vincent Tummino, Presidente della International Columbia Association dei Vigili del Fuoco di New York.