L’Attesa di Piero Messina, applausi per il primo film italiano in concorso a Venezia

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 06 Set 2015 alle ore 7:30am


L’attesa di Piero Messina, assistente di Sorrentino ne Il divo e La grande bellezza, ha portato in concorso alla Mostra del cinema di Venezia, la sua prima opera, in uscita in tutte le sale il prossimo 17 settembre, è stata accolta con grande entusiasmo dal pubblico in sala e dalla critica.

Il film è la storia dell’attesa di un miracolo (come sottolineano le note di Waiting for a miracle di Leonard Cohen) che si consuma in una grande villa di Caltagirone. Una madre e una fidanzata aspettano il ritorno di un ragazzo, mentre scorrono i giorni che precedono la Pasqua tra la preparazione dell’agnello, i servizi al tg che parlano della Settimana santa e di un Papa morente (Giovanni Paolo II), la processione della via Crucis e la Resurrezione. I giorni passano, Anna (Juliette Binoche) non trova il coraggio di dire a Jeanne (Lou de Laage) che il figlio non tornerà ma si abitua a poco a poco alla presenza di questa giovane donna e alla vita che ha riportato nella casa chiusa nel lutto.