Oltre 50mila al concerto benefico di D’Alessio a Caserta, in differita il 27 settembre su La7

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 07 Set 2015 alle ore 11:12am

dalessio e bimba malata terra dei fuochiOltre 50mila persone erano presenti ieri sera, al concerto che Gigi D’Alessio ha tenuto a Caserta.


Un mega concerto gratuito e benefico su di un palco allestito davanti alla Reggia di Caserta, dove lo scorso anno è stato in visita Papa Bergoglio..

Un evento per accendere i riflettori, ancora una volta, sulla Terra dei fuochi e raccogliere fondi da destinare a due importanti strutture ospedaliere campane, grazie anche agli sponsor delle Acque della salute Uliveto e Rocchetta.

D’Alessio, visibilmente emozionato, sale sul palco e dice “E’ una festa d’inizio per questa terra che ci farà diventare tutti migliori e ci farà vedere un giorno migliore”. “Questo concerto è il modo migliore per far capire che il problema della Terra dei fuochi va risolto una volta per tutte”.

Sul prato ci sono tantissimi giovani ma anche tanti adulti e bambini. Persone provenienti da ogni parte dell Campania, ma anche tanti fans di altre regioni.

Gigi non è solo, con lui si esibiscono anche la compagna e madre di suo figlio, Anna Tatangelo e alcuni amici e colleghi storici come Gigi Finizio, Sal Da Vinci, Valentina Stella, e gli amici Clementino, e Rosario di Maggio, oltre ai comici di Made in Sud: Arteteca, Mariano Bruno, che impersona la “mucca di Caserta”, e racconta che “nessun torello vuole stringere amicizia con me neanche su Facebook perché mi dice che lo avveleno. Io pero’ in questa terra voglio restare” e Francesco Cicchella..

Poi nel bel mezzo del concerto prima che D’Alessio intoni il recente brano “Malaterra” che da’ il nome anche ad un docu-film, i cui proventi saranno devoluti per iniziative benefiche, introduce sul palco una persona molto speciale.

«Questa è la parte più importante del concerto» sottolinea Gigi, nel presentare una bambina, viso rotondo e grandi occhi blu di 8 anni e mezzo, gravemente malata che vive a Giugliano di Napoli.

«Sono Aurora Frascogna, come tanti bambini sono malata, non posso andare a scuola e non posso divertimi giocando con altri bambini. E questo non è giusto». Inizia così il toccante messaggio di questa bambina che continuando dice «Salviamo la nostra terra, spegniamo la Terra dei Fuochi, accendiamo il sole. Ringrazio Gigi perché con i soldi del concerto aiuterà tanti bimbi come me».

Il pubblico si commuove, e quasi naturalmente parte un lungo applauso e un urlo “Aurora Aurora”.

Ma il concerto di D’Alessio ha già portato i primi risultati: l’acquisto di un’ambulanza neonatale per l’ospedale di Caserta, già ordinata, come assicura il Comitato che vigila sulle modalità di spesa dei fondi, un notaio e un rappresentante della Banca di Credito Cooperativo San Vincenzo De Paoli di Casagiove (Caserta) che provvede alla raccolta del resto dei soldi da destinare ad altri importanti progetti a favore degli ospedali pediatrici del territorio, tra cui il Santobono di Napoli, il cui pronto soccorso sarà a breve ristrutturato.

Sul palco a ringraziare Gigi D’Alessio e gli organizzatori, per l’importante iniziativa, anche due pediatri, uno dell’ospedale di Caserta e l’altro del Santobono di Napoli.

L’appuntamento per la differita dello concerto-evento di ieri è il 27 settembre 2015 su La7 ore 21.00.