migranti
Il Parlamento Europeo ha detto sì a larga maggioranza (370 sì, 134 no, 52 astenuti) esprimendo parere favorevole alla proposta della Commissione per il ricollocamento “urgente” di 120 mila rifugiati presenti in Italia, Grecia e Ungheria.

“So che l’Ungheria non si considera tra i Paesi in prima linea e rispetto la vostra posizione. Chiedo tuttavia che si possa andare avanti nell’alleviare la pressione su Grecia e Italia”.

Così si è espresso il commissario Ue all’Immigrazione Dimitris Avramopoulos, riferendosi al fatto che l’Ungheria non vuole essere un Paese beneficiario dei ricollocamenti, e si sta opponendo al sistema temporaneo di quote per la distribuzione di 120mila richiedenti asilo, proposto dalla Commissione europea.

“L’appello che vi rivolgo è di continuare a lavorare con noi per trovare soluzioni comuni e durature”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.