Grande partenza per Tu si que vales, Sandro Ungaro fa commuovere lo studio, canta al posto della figlioletta morta

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 20 Set 2015 alle ore 2:35pm

tu si che vales
Un inizio con il botto per Tu si que vales, anche per la seconda puntata, andata in onda in prima serata, ieri sera 19 settembre su Canale 5.

Il momento più toccante e bello è certamente quello dell’esibizione di Sandro Ungaro, un simpatico papà, che ha cantato una canzone, come hanno fatto tanti ma che nel suo caso è stato qualcosa di più, di più speciale, grazie alla storia che c’e dietro, da lui poi raccontata.

Portare avanti il sogno della sua bambina, nonostante non sapesse cantare, con molto coraggio e grande prova d’amore. Sul palco di Tu si que vales, ha deciso di esibirsi al posto della piccola Emma, morta alcuni mesi fa, prima che la produzione del programma la chiamasse.

“Non mi sento di dire di di avere il talento del canto ma quello della forza, della determinazione, di voler portare avanti la vita sempre, nonostante le cose brutte che accadono”.

Ha preso lezioni di canto, Sandro Ungaro, in pochi mesi, ed è andato a Canale 5, da Maria De Filippi, come avrebbe voluto fare la sua bambina. Spiegando a tutti la sua storia e le sue ragioni e ha voluto esibirsi intonando “Per te” di Jovanotti, una canzone che piace tanto a lui, per coronare il desiderio che era stato di lei, ma che piaceva anche ad Emma.

Mara Venier assieme a tutto il pubblico in studio lo ha accompagnato per tutta l’esibizione in segno di sostegno.

Grande commozione per Gerry Scotti, Mara Venier e Rudy Zerbi: “Io giudico le esibizioni in questi programmi con un metro semplice: rimango stupito di tutto ciò che non so fare. Questo non sarei riuscito a farlo” ha detto Gerry, concorde con la De Filippi.

“Il talento di quest’uomo è sicuramente l’amore” ha continuato Zerby. Dello stesso parere anche il pubblico in studio.

Sandro è stato deciso che vale, è un talento e continuerà la sua gara a Tu si que vales.