Firenze, bambino di 9 anni operato con robot da chirurghi del Meyer

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 27 Set 2015 alle ore 12:15pm

meyer robot chirurgia
E’ stato operato con successo, un bambino di 9 anni sottoposto ad un delicato intervento di chirurgia urologica grazie ad un’innovativa tecnica chiamata robotica mininvasiva.

Un’operazione avvenuta lunedì scorso da specialisti del Meyer di Firenze, eseguita presso il Careggi, perché unico ospedale dotato delle apparecchiature giuste.

«Il robot ci ha permesso di fare questo intervento senza il classico taglio sul fianco» spiega l’urologo del Meyer Lorenzo Masieri, evitando anche «la divaricazione dei muscoli». «Si praticano dei piccoli fori sull’addome in cui posizioniamo cannule che portano gli attrezzi, utilizziamo invece l’ombelico per introdurre la cannula con l’ottica che ci consente un ingrandimento di immagine in 3D, dettagliatissima».

Il piccolo era affetto da una malformazione congenita, la stenosi del giunto pielo ureterale. Una patologia a carico del punto di passaggio delle pelvi (nella quale si raccoglie l’urina prodotta dai reni) e l’uretere, condotto che porta l’urina alla vescica.

«Il robot – conclude Masieri – permette una grande precisione in tutte le fasi dell’intervento, in futuro lo utilizzeremo anche per bambini più piccoli».