settembre 28th, 2015

Roma, crolla controsoffitto della metro A di Piazza di Spagna

Pubblicato il 28 Set 2015 alle 11:53am

A causa di un parziale cedimento del controsoffitto alla stazione di Piazza di Spagna di Roma un tratto di metro A è bloccato e un convoglio è stato fatto evacuare. (altro…)

Bologna, scambiate sacche di sangue, paziente trasfuso con gruppo sanguigno non suo

Pubblicato il 28 Set 2015 alle 11:38am

Un errore di trasfusione è quello che è avvenuto all’Ospedale Maggiore di Bologna, durante un’operazione di urgenza, necessitata a seguito di un incidente stradale ad un paziente di 45 anni. (altro…)

La Catalogna sceglie l’indipendenza: grande affluenza alle urne, vittoria netta dei secessionisti

Pubblicato il 28 Set 2015 alle 10:37am

Dopo le elezioni regionali che si sono tenute in Catalogna, gli indipendentisti hanno ottenuto maggioranza assoluta in seggi, 72 su 135. (altro…)

Unioni civili, arriva il film ‘Io e lei’, con Sabrina Ferilli e Margherita Buy

Pubblicato il 28 Set 2015 alle 7:04am

‘Io e lei’ è la commedia sentimentale, in uscita il prossimo primo ottobre, in 200 sale cinematografiche, che racconta la storia d’amore fra due donne, per la regia di Maria Sole Tognazzi.

La Ferilli è Marina, ex attrice impegnata nella ristorazione, mentre la Buy è Federica, architetto divorziata, con tanto di figlio adolescente, nevrotica quanto basta. Le due si amano come una coppia normale tra gioie e problemi quotidiani. La loro storia sembra però ad un punto di svolta, quando Federica, scopre di essere omosessuale. Da qui tante piccole incomprensioni che mettono in discussione la tenuta della coppia con le modalità classiche di quelle eterosessuali.

Una pellicola che minimizza la sfera erotica in favore di quella emotiva, che racconta l’amore tra due donne esattamente come lo farebbe per raccontare l’amore tra un uomo e una donna.

Dal 13 novembre l’album di Papa Francesco, già in pre -order su iTunes, il ricavato in beneficenza

Pubblicato il 28 Set 2015 alle 6:43am

Sarà disponibile in tutto il mondo, in tutti gli store e piattaforme digitali, a partire dal prossimo 13 novembre, già in pre-order su iTunes dal 25 settembre, l’album dal titolo ‘Wake up!’ , distribuito da Believe Digital su licenza di Multimedia San Paolo.

Un’eccezionale raccolta musicale di 11 brani, 11 inni sacri della tradizione musicale cristiana, rielaborati da compositori contemporanei insieme ad alcuni estratti di discorsi di Papa Francesco provenienti dall’archivio storico sonoro di Radio Vaticana.

(altro…)

Fisco, sotto la lente del nuovo redditometro dalle terme alla tv a pagamento

Pubblicato il 28 Set 2015 alle 6:28am

Terme, centri benessere e trattamenti estetici, abbonamenti a tv a pagamento, assegni al coniuge, rette ad asili nido, risparmi destinati a fondi di investimento, e molto altro ancora, sotto la lente del Fisco e del nuovo redditometro, il cui decreto è stato pubblicato un paio di giorni fa in Gazzetta Ufficiale.

Al fine di combattere con questo nuovo strumento di controllo, l’evasione fiscale, andando ad incrociare, molti più dati tra reddito dichiarato e spese sostenute, per individuare possibili discrepanze ai fini dell’effettivo tenore di vita.

Accertamenti che scatterebbero in presenza di scostamenti del 20% fra reddito dichiarato e spese sostenute, con la possibilità per il contribuente di potersi difendere, anche in contradditorio.

Una nuova versione che elimina le «spese medie dell’Istat». Che riguarda principalmente «la determinazione sintetica del reddito complessivo delle persone fisiche», per la quale «l’ammontare risultante dalle informazioni presenti in anagrafe tributaria si considera prevalente a quello calcolato induttivamente».

Sotto esame, i redditi a partire dal 2011 (in precedenza si parlava di redditi dal 2009) e oltre 100 voci di spesa che vanno a ricalcare quelle della precedente versione del redditometro, divise in due grandi macro-aree: consumi ed investimenti.

La prima comprendente acquisti alimentari, abitazione (mutuo, affitto, condominio, i compensi all’agente immobiliare), combustibili, arredo, sanità e trasporti, con un dettaglio che scende fino al costo al metro per le riparazioni dei veicoli a motore o a vela.

Una secondo macro – area comprendente invece istruzione, tempo libero, cura degli animali d’affezione.