Giorgio Armani, 40 anni di carriera, un libro e la sfilata primavera – estate 2016

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 30 Set 2015 alle ore 6:11am

giorgio armani
Per la prossima primavera estate Giorgio Armani sceglie il rosso. Proponendo una collezione per donne che vogliono essere belle a prescindere dall’età.

Così il nuovo tailleur è caratterizzato da una giacca avvolgente che aderisce al busto e si porta sia con gli shorts, i bermuda, che con gonnelline fluide o pantaloni d’organza.

Righe, preziose decorazioni floreali e tessuti iridescenti, la collezione Primavera Estate 2016 è soprattutto all’insegna della leggerezza, disegnando un guardaroba elegante, classico ma non troppo, con qualche punta estrosa che non deve mancare mai, e deve stupire sempre.

In tutti i casi l’effetto finale è ricercato ma non ostentato.

Gli abiti da sera ricordano un po’ una notte stellata. Si portano con le ballerine e la pochette a mano, mentre un maxi bottone diventa il nuovo ciondolo da stringere al collo. Il cappello a tesa larghissima è l’accessorio chic per eccellenza: copre il volto per metà e dona un’inconfondibile aria raffinatezza.

Ma non è tutto. Re Giorgio ha deciso di festeggiare per il quarantesimo anniversario della maison, che lo ha reso famoso in tutto il mondo, con un auto-tributo sul web, un’iniziativa che durerà 40 settimane: armani.com/atribute, sito lanciato alcuni giorni fa e che fino alla fine di quest’anno renderà omaggio a temi, personaggi ed iniziative legate al mondo Armani. Anche grazie ad un social network della maison e l’hashtag #Atribute.

E un libro, un memoir, pubblicato da Rizzoli e intitolato semplicemente “Giorgio Armani”. La cui presentazione è avvenuta dopo la sfilata Primavera/estate 2016 nel quartier generale dello stilista in via Bergognone.

In cui sono riportate una serie di memorie, ma soprattutto fotografie, che ripercorrono il lungo cammino di Armani nel mondo della moda. Da vetrinista sconosciuto a protagonista di una copertina di Time nel 1982 grazie a Richard Gere che indossa i suoi abiti in American Gigolo, fino ad arrivare ad oggi.