Premio Nobel per la Fisica 2015 a Kajita e McDonald per i loro studi sulla massa dei neutrini

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 06 Ott 2015 alle ore 2:18pm

nobel fisica

Il premio Nobel per la Fisica 2015 è stato assegnato allo scienziato giapponese Takaaki Kajita e al collega canadese Arthur B.McDonald.

I due studiosi sono stati premiati per “la scoperta delle oscillazioni del neutrino che mostra come i neutrini abbiano una massa”.

Takaaki Kajita ha scoperto che i neutrini presenti nell’atmosfera cambiavano la loro identità nel corso dell’esperimento Superkamiokande.

In Canada, Arthur B. McDonald riusciva invece a dimostrare che i neutrini provenienti dal Sole non scomparivano lungo il percorso verso la Terra, ma assumevano un’identità diversa.

I due ricercatori ognuno per proprio conto hanno fornito un prezioso contributo, definito chiave alla scoperta della ‘metaformofosi’ dei neutrini. Processo con il quale ognuno dei tre tipi di neutrini esistenti possono cambiare la loro identità, assumendo quella di uno degli altri ‘membri’ della famiglia.

Per il Comitato Nobel questa scoperta apre la strada ad una nuova immagine dell’universo.

Per il giapponese Kajaita e il canadese McDonald, si tratta del secondo Premio Nobel assegnato nel 2015, entrambi, ricevono come premio la somma di 8 milioni di corone svedesi, 962mila dollari.

Takaaki Kajita, 56 anni, è nato nel 1959 a Higashimatsuyama ed ha sempre lavorato nell’università di Tokyo, dove attualmente dirige l’Istituto per le ricerche sui raggi cosmici. Arthur B. McDonald, 76 anni, nato invece nel 1943 a Sydney, ha studiato nel Californa Institute of Technology (Caltech) e attualmente è professore emerito della canadese Queen’s University.