ottobre 8th, 2015

Gigi D’Alessio non ci sta, sfogo su Facebook: “Basito per mio nome associato agli arresti di Marcianise”

Pubblicato il 08 Ott 2015 alle 5:10pm

Gigi D’Alessio, sulla sua pagina Facebook, commenta con queste parole la notizia di oggi, che vede coinvolti, in un fatto gravissimo di cronaca e corruzione, tre poliziotti di Marcianise, Alessandro Albano, sovrintendente di 48 anni, e gli assistenti Domenico Petrillo, di 41 anni, e Nunziante Camarca, di 37 anni. Accusati di peculato per aver scortato il cantante napoletano alla presentazione di un cd, a una sala bingo e in discoteca, utilizzando auto di servizio.

“Capisco che la notorietà è una condizione difficile ma comincio a credere che nel mio caso si tratti di un genere letterario. Non c’è giorno che non debba leggere cose mi riguardano e che mi lasciano basito. Quella di oggi è solo l’ultima. Vedere il mio nome associato a una operazione antimafia mi produce sbalordimento e irritazione assoluta”.

“Nel mio caso, non viene mai rispettato non dico la privacy, di cui pare non abbia diritto, ma neanche un criterio di opportunità che cade davanti all’esigenza di fare un titolo di giornale. Vengo prelevato dalla polizia o dai carabinieri e talvolta dai vigili urbani ogni qual volta faccio un concerto o partecipo ad un evento per ragioni di ordine pubblico. Non sono io che scelgo chi mi viene a fare la staffetta o quale corpo si occupa dei miei spostamenti, mi attengo a disposizioni che mi vengono date”, aggiunge ancora D’Alessio, spiegando “Se un mio fan, come del resto succede per altre migliaia, decide di prendere un aereo per seguire un mio concerto a New York, cosa certamente non inusuale, e che questo sia un poliziotto o un ingegnere non è certamente una variabile di cui mi occupo anche se questo pare sia sufficiente per vedere il mio nome infilato in una storia di cui ovviante non so nulla”.

Inoltre, secondo le indagini fatte dalla squadra mobile di Caserta coordinate dalla direzione distrettuale Antimafia di Napoli, i tre poliziotti avrebbero anche avuto prestazioni sessuali con prostitute sia all’interno del commissariato che in un’auto di pattuglia e sarebbero legati ad uno spaccio di droga.

Capitani coraggiosi, ancora grande show con Baglioni e Morandi, rivincono agli Auditel. Forse presto in tv

Pubblicato il 08 Ott 2015 alle 3:07pm

Grande successo, e forti emozioni, anche per la seconda serata di ‘Capitani Coraggiosi’. Lo show di Baglioni e Morandi approdato in tv, su Rai1, con due speciali straordinari, il 6 e il 7 ottobre. (altro…)

Marino: pago spese. Pd pressa perche’ lasci

Pubblicato il 08 Ott 2015 alle 11:08am

Il Pd sembra essere intenzionato a chiedere le dimissioni del sindaco Ignazio Marino. Le voci di una sua uscita di scena volontaria, si rincorrono da ieri e questa mattina la situazione sembra essere precipitata. Alle 11 in Campidoglio è convocata una Giunta comunale.

Il sindaco Marino nella giornata di ieri aveva annunciato che pagherà di tasca sua tutte le spese sostenute con la carta di credito del Comune di Roma rinunciando anche alla carta di credito del Comune.

Successivamente, in una nota, ha ricordato di essere stato lui “a mettere on line tutti gli atti di cui si parla in queste ore. Dopo gli anni opachi e neri è la mia amministrazione ad aver portato trasparenza. Faccio questo gesto per i romani, non per chi mi attacca. Ma ora voglio che Roma guardi avanti, guardi all’impegno per il Giubileo, ai cambiamenti necessari perché i cittadini vivano meglio in una città più moderna e accogliente”. “Guardo all’obiettivo giubilare, all’anno che si apre in anticipo l’8 dicembre e che si chiuderà a fine novembre del 2016. E’ una sfida che Roma, con lo sforzo di tutti i cittadini e con il concorso del governo, saprà vincere. Da due anni c’è il tentativo di sovvertire la scelta democratica dei cittadini. Io continuerò sulla strada del cambiamento e gli stessi cittadini giudicheranno”, precisando “In questi due anni ho speso con la carta di credito messa a mia disposizione dal Comune meno di 20.000 euro per rappresentanza, e li ho spesi nell’interesse della città. E’ di questo che mi si accusa? Bene, ho deciso di regalarli tutti di tasca mia a Roma e di non avere più una carta di credito del Comune a mio nome”.

Giovane mamma massacrata a coltellate in auto, l’ex compagno confessa

Pubblicato il 08 Ott 2015 alle 10:44am

Luca Priolo ha confessato ai carabinieri di Milano di essere lui l’assassino dell’ex convivente, Giordana Di Stefano.

Il corpo della giovane Giordana, straziato da profonde ferite di arma da taglio, è stato trovato senza vita all’interno della sua automobile, una Audi, parcheggiata in via Monte Peluso, strada di campagna alla periferia di Nicolosi, in provincia di Catania.

La madre della giovane si era rivolta ai carabinieri denunciando la scomparsa della figlia.

La ragazza nel 2013 aveva denunciato l’ex compagno e padre di sua figlia – una bimba di 4 anni – per stalking. Oggi avrebbe dovuto tenersi l’udienza preliminare del procedimento a carico del 24enne.

Allattamento: il 30% delle mamme per 4 mesi, il 10% per oltre 6 mesi

Pubblicato il 08 Ott 2015 alle 7:24am

Secondo i dati diffusi dal “Position Statement sull’Allattamento al seno e uso del latte materno/umano”, il documento sottoscritto dalle principali società scientifiche pediatriche italiane: Sip, Sin, Sigenp, Sicupp e Simp oltre il 90% delle donne italiane allatta al seno il neonato nei primi giorni di vita.

Mentre, alla dimissione dall’ospedale solo il 77% delle madri allatta esclusivamente al seno e solo il 10% continua ad allattare oltre i 6 mesi di vita.

Dato questo molto negativo, perché l’immotivata sostituzione del latte materno con quello artificiale “non solo non reca benefici, ma viceversa può compromettere lo stato di salute del bambino e di sua madre, com’è stato dimostrato negli ultimi anni da importanti ricerche scientifiche”, sottolineano gli esperti.

Rinvio a giudizio per Max Biaggi, per evasione fiscale di 18 milioni di euro

Pubblicato il 08 Ott 2015 alle 6:45am

L’ex campione del mondo di motociclismo, Massimiliano Biaggi, è stato rinviato a giudizio per evasione fiscale da 18 milioni di euro, su ordinanza del gup di Roma Valerio Savio che ha fissato il processo per il prossimo 15 settembre 2016 davanti al giudice monocratico Bruno Costantini.

Equitalia si è costituita parte civile con l’avvocato Emilio Ricci.

Secondo l’accusa fino al 31 dicembre del 2012 il campione “al fine di sottrarsi al pagamento delle imposte sui redditi e sul valore aggiunto e degli interessi e sanzioni amministrative relativi a dette imposte di ammontare complessivo di 17,852.261, 95 euro” avrebbe compiuto “atti fraudolenti consistiti nel trasferimento della propria residenza nel Principato di Monaco” e affidato lo sfruttamento dei suoi “diritti di immagine, derivanti dai contratti di sponsorizzazione con la società Dainese Spa”, a tre diverse società di capitale con sedi a Londra, Montecarlo e Madrid.

L’eco lontana delle onde del nord, il nuovo avvincente romanzo di Corina Bomann

Pubblicato il 08 Ott 2015 alle 6:03am

L’eco lontana delle onde del nord è il nuovo avvincente e attesissimo romanzo di una delle voci più amate della narrativa femminile, Corina Bomann. Un romanzo edito Giunti Editore (Genere: Romance Contemporary Prezzo: eBook € 7,99 Cop. € 11,90, Pagine: 512).

Un’isola del baltico sferzata dal vento, una vecchia imbarcazione che nasconde un segreto, una donna che cerca nel passato la chiave del suo destino. Sono solo alcuni degli ingredienti di questo splendido romanzo incentrato sulla forza del destino e dell’amore.

Trama Dopo la dolorosa separazione dal marito, che ormai rifiuta persino di vedere la figlia, Annabel cerca di ricominciare così decide di trasferirsi sull’isola di Rügen, nel Mar Baltico. In una magnifica casa sulla costa, circondata da un giardino fiorito, sente finalmente di poter ritrovare la serenità. Finché un giorno, nel porto, scorge una vecchia barca abbandonata, con una scritta sbiadita sulla prua: “Rosa delle tempeste”. Un nome che suscita in lei un’attrazione irresistibile. Accarezzando il sogno di poter la acquistare e trasformarla in un caffè sull’acqua, si imbatte nell’affascinante Christian Merten, anche lui interessato alla barca per ragioni piuttosto oscure. Spinta da una curiosità indescrivibile, Annabel scopre nella stiva una vecchia lettera ingiallita: il messaggio di una donna che, trent’anni prima, proprio su quella barca aveva tentato di fuggire dalla Germania Est. Ma non è l’unico segreto nascosto nella “Rosa delle tempeste”: Annabel non sa ancora che sta per riportare alla luce una storia che potrebbe cambiare per sempre il suo destino..

Corina Bomann vive con la sua famiglia in una piccola città tedesca. Dopo il successo internazionale ottenuto con il suo primo bestseller, L’isola delle farfalle (Giunti, 2012), si è affermata fra le scrittrici europee più amate nel campo della narrativa romantica. Per Giunti sono usciti anche Il giardino al chiaro di luna (2014), il fortunato romanzo natalizio Un sogno tra i fiocchi di neve (2014) e La signora dei gelsomini (2015), balzato subito nella Top 10 delle classifiche di narrativa straniera.