suburra
“Suburra” è la “crime story” che si svolge in un arco temporale molto ristretto: sette giorni in cui ciascun personaggio proverà ad anticipare le mosse dell’altro scatenando una guerra senza quartiere destinata a coinvolgere colpevoli e innocenti, criminali, cittadini perbene, politici e cardinali.

In tutte le sale dal prossimo 14 ottobre con 01 è tra i film più attesi dell’anno, tratto dall’omonimo romanzo di Carlo Bonini e Giancarlo De Cataldo (Einaudi), prodotto da Cattleya e RaiCinema.

Sette giorni prima che il governo, e la Suburra, crolli. Roma, nel bene e nel male, conferma di essere una città unica al mondo. Nel film di Stefano Sollima, classe 1966, reduce dal grande successo mondiale ottenuto con “Gomorra – La serie”, che torna al cinema dopo “A.C.A.B,” un film d’azione accolto benissimo da pubblico e critica.

Il cast

Pierfrancesco Favino interpreta un politico corrotto fino al collo. Alessandro Borghi, rivelazione del film, è un personaggio chiamato Numero 8, il criminale erede di una potente famiglia che gestisce il territorio di Ostia.
Claudio Amendola è invece Samurai, il più temuto rappresentante della criminalità organizzata romana e l’ultimo componente della Banda della Magliana.
Elio Germanio, alias Sebastiano, è un intrigante pr di eventi mondani che si muove tra feste e discoteche, con l’intento di far fruttare a proprio vantaggio contatti e situazioni.
Greta Scarano una tossicodipendente fidanzata del capoclan di una famiglia di zingari (Adamo Dionisi) e Giulia Elettra Gorietti, una escort di lusso.
L’attore francese Jean-Hughes Anglade un cardinale e Antonello Fassrai, padre Sebastiano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.