Birra, InBev rileva SabMiller: accordo da 90 miliardi di euro. Cambia padrone anche Peroni

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 14 Ott 2015 alle ore 9:38am

birra
Il colosso della birra belga Inbev, a cui fanno capo circa 200 marchi, tra cui Budweiser, Beck’s, Corona e Stella Artois, assorbe la sudafricana SabMiller, che controlla anche l’italiana Peroni.

InBev, nata nel 2008 dalla fusione tra il gigante belga e quello americano Anheuser-Busch, ha ottenuto il sì per acquisire Sabmiller al costo di 68 miliardi di sterline (104 miliardi di dollari o 91 miliardi di euro).

Nasce dunque, un nuovo conglomerato in grado di produrre un terzo dei boccali bevuti ogni giorno in tutto il mondo.

SabMiller, nata dalla fusione del gruppo sudafricano con l’americana Miller, ha accettato l’offerta d’acquisto della Inbev, che controlla già circa 200 aziende di birre, per un totale di 44 sterline ad azione (50% in più rispetto all’offerta di partenza).

Una mega fusione con sede legale in Belgio, che darà vita ad un gruppo i cui ricavi toccheranno anche i 64 miliardi di dollari e una capitalizzazione di oltre 250 miliardi di euro che opererà in tutti i principali settori e mercati della birra aprendo così anche ad altri.