ottobre 15th, 2015

Milano, morto altro ragazzo durante gita scolastica. Precipitato dal 6° piano dell’hotel

Pubblicato il 15 Ott 2015 alle 7:08pm

Altro ragazzo morto durante gita scolastica. Questa volta il tragico epilogo è avvenuto nell’hotel Camplus Living Turro in via Stamira D’Ancona.

Un ragazzo di 17 anni è precipitato dalla finestra del sesto piano dell’hotel perdendo la vita.

Secondo le prime ricostruzioni fatte dalla Procura di Milano si tratterebbe di una caduta accidentale. Il ragazzo pare si sia sporto dalla finestra forse a causa di un malore dopo aver fumato insieme ad amici uno spinello.

Esclusa per ora l’ipotesi del suicidio.

Lo studente insieme alla classe, era in visita all’Expo di Milano e sarebbe dovuto ripartire oggi per la Toscana. Trovate dalla polizia alcune dosi di marijuana e tre compagni di stanza, interrogati, avrebbero spiegato di aver bevuto e fumato un paio di spinelli assieme allo studente, nel corso della notte, e di non essersi accorti che il ragazzo era precipitato dalla camera al sesto piano mentre stavano dormendo.

Sarebbero andati a letto, con le tapparelle della finestra chiuse e non avrebbero avvertito rumori nel corso della notte. Quando sono stati svegliati dalla polizia la finestra era aperta.

Il corpo sarebbe stato ritrovato alle 5,40 a circa 4 metri di distanza dalla parete dell’hotel, al di là di un muro divisorio che separa l’albergo dalla sede di una società di vigilanza privata e contro il quale il ragazzo è andato a sbattere durante la caduta avvenuta presumibilmente attorno alle 3.

L’ipotesi di una caduta accidentale è emersa anche dai primi accertamenti sulla dinamica e dalla distanza tra la finestra e il punto di caduta. Il ragazzo era alto quasi un metro e 80 e la finestra si trova proprio a un metro e 9 centimetri dal pavimento della stanza. Misure compatibili con l’ipotesi che Elia Barbetti, questo il nome del ragazzo si sia sporto dalla finestra forse per prendere un po’ d’aria perché si sentiva male,

Napoli, “20 anni con Pino, Addòve!”, inaugurata al Pan mostra fotografica – video di Alessandro d’Urso, aperta dal 16 ottobre al 10 gennaio 2016

Pubblicato il 15 Ott 2015 alle 5:30pm

Presentata questa mattina alla stampa, al Pan (Palazzo delle Arti) di Napoli, la mostra ‘20 anni con Pino (addòve!), Fotografie e video di Alessandro d’Urso, a cura di Roberta de Fabritiis (altro…)

Maltempo: 3 morti, uno vicino Frosinone, due in Abruzzo. Esonda Aniene. Disagi anche in Campania

Pubblicato il 15 Ott 2015 alle 8:36am

Un violento nubifragio si è abbattuto sul Centro Italia, tra Lazio e Abruzzo, causando tre vittime, oltre a decine di interventi di soccorso a Tivoli, dove è esondato il fiume Aniene. (altro…)

No vaccinazioni no iscrizione a scuola. Ministro Lorenzin d’accordo con petizione Change.org

Pubblicato il 15 Ott 2015 alle 8:29am

Il ministero della Salute Lorenzin si dice favorevole a negare l’iscrizione a scuola a quei bambini che non vengono vaccinati. (altro…)

‘Io che amo solo te’, dal 22 ottobre al cinema la commedia d’amore con Laura Chiatti e Riccardo Scamarcio

Pubblicato il 15 Ott 2015 alle 7:55am

Il 22 ottobre prossimo, arriva al cinema il film romantico “Io che amo solo te”, tratto dall’omonimo bestseller di Luca Bianchini con protagonisti Laura Chiatti e Riccardo Scamarcio. (altro…)

Alle Molinette di Torino, trapianto di rene a fratello e sorella in contemporanea

Pubblicato il 15 Ott 2015 alle 7:39am

Un doppio trapianto di rene è stato eseguito con successo alle Molinette di Torino: per la prima volta un intervento a fratello e sorella, affetti da nefropatia policistica ereditaria, trapiantati in contemporanea.

I reni sono stati prelevati da una donatrice deceduta per emorragia cerebrale.

Il doppio trapianto è stato effettuato dai chirurghi vascolare Aldo Verri e Monica Hafner (équipe dottor Maurizio Merlo) e dagli urologi Giovanni Pasquale ed Alessandro Greco (équipe professor Bruno Frea).

“Al di là della circostanza particolare di vedere trapiantati nello stesso giorno un fratello ed una sorella, questo evento deve riportare l’attenzione su questa malattia renale ereditaria, il rene policistico, che per la sua trasmissione autosomica dominante può colpire diversi membri all’interno di una stessa famiglia”, osserva il professor Luigi Biancone, direttore della Nefrologia Dialisi Trapianto delle Molinette.

“E’ una causa importante di insufficienza renale avanzata, dal momento che circa l’8% dei pazienti in dialisi è affetto da questa patologia – aggiunge l’esperto -. Alla Città della Salute siamo attivi su tutti gli aspetti dalla ricerca alla gestione nefrologica clinica, dialitica e trapiantologica, anche in collaborazione con il Centro trapianti di fegato in caso di trapianto combinato fegato-rene”.

Chiusura Expo, bilancio più che positivo. L’Albero della vita forse a Roma

Pubblicato il 15 Ott 2015 alle 6:28am

Expo Milano 2015 si sta avviando alla chiusura registrando numeri da capogiro, rispetto ai primi mesi di apertura. (altro…)

Come preparare le Lasagne con carciofi e mozzarella

Pubblicato il 15 Ott 2015 alle 6:00am

Ecco a voi una pietanza molto appetitosa da leccarsi i baffi, per tutta la famiglia, ma anche per stupire amici e parenti, anche i più esigenti e dai gusti difficili. (altro…)