Canone Rai in bolletta, multa di 500 euro per chi evade

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 17 Ott 2015 alle ore 12:23pm

canone rai multa

Toccherà pagare una multa di 500 euro a chi evaderà il canone Rai. E’ questo ciò che si legge in una delle ultime bozze sulla Legge di Stabilità. L’articolo 12 che prevede una “sanzione amministrativa pari a cinque volte” l’importo del canone di abbonamento che per il 2016 è fissato in 100 euro.

LE MISURE SULLA RAI

Il canone Rai si pagherà in bolletta e subirà una sforbiciata, passando nel 2016 da 113,50 a 100 euro, mentre nel 2017 scenderà a 95 euro. Misura messa in atto al fine di combattere l’evasione fiscale, che nel 2015 potrebbe arrivare fino al 30%, toccando quota 600 milioni.

Un sistema di riscossione ancora in via di definizione. Il testo prevedrebbe infatti il rinvio dei dettagli ad un decreto del Ministero dello Sviluppo da presentare entro 45 giorni: il canone si pagherà a rate e soltanto sulla prima casa, come il Tesoro ha già precisato nei giorni scorsi. Con la nuova norma, la tassa non dovrebbe essere più legata al possesso del televisore, ma a quello dei vari device come smartphone, tablet e pc, con cui si può vedere la Rai. Toccherà eventualmente al singolo utente chiedere l’esenzione dichiarando all’Agenzia delle Entrate il mancato possesso di tali mezzi.

Una volta messo punto il canone in bolletta resta nel mirino di Assoelettrica, che prende atto della decisione del governo auspicando che le modalità operative vengano definite “attraverso un costruttivo confronto con gli operatori e l’Autorità per l’energia”.