Il Piccolo Principe di Mark Osborne, presentato alla Festa del cinema di Roma, nelle sale dal 1 gennaio 2016

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 25 Ott 2015 alle ore 1:06pm

il piccolo principe
Il Piccolo principe è il libro più tradotto del mondo. Nei suoi 71 anni di vita ha venduto oltre 145 milioni di copie, di cui 16 solo in Italia. La versione cinematografica diretta da Mark Osborne è stata proiettata alla Festa del cinema di Roma, sezione Alice in città, il 24 ottobre scorso.

A presentare il cartoon c’era anche il regista che ha dichiarato: “Ciò che contava per noi era essere veri rispetto al libro e prendercene cura. Ho capito che saremmo stati più fedeli se invece di fare semplicemente una trasposizione del libro avessimo cercato di raccontare il suo potere attraverso la storia di chi lo legge per la prima volta. I contenuti de Il Piccolo Principe mi hanno spinto a pensare in grande e, pur mantenendo il libro come il cuore pulsante del film, ho scelto di usare la storia per fare un viaggio dentro noi stessi e le nostre relazioni perché è questa l’anima del romanzo. Il libro è visto in modo diverso in ogni cultura eppure ci sono punti in comune tra tutti i popoli e volevo che questo fosse nel film. Sono gli aspetti più emotivi che riguardano l’amore, l’amicizia, la perdita, cosa significa diventare adulti”.

Osborne, il regista di Kung Fu Panda per il film tratto dal libro di Antoine de Saint-Exupéry ha riunito un gruppo indipendente per quella che è una amicizia, in questo caso, tra una bambina e il suo vicino di casa aviatore, che le racconta alcune delle sue avventure più belle. Tra cui l’incontro con il piccolo principe.

La parte inventata è in computer animation; quella fedele al libro, ispirata dai disegni originali di Saint Exupéry, in stop motion.

Già presentato al Festival di Cannes nel maggio scorso, Il piccolo principe uscirà in Italia l’1 gennaio 2016. Per la versione originale hanno prestato la loro voce ai personaggi attori Jeff Bridges (L’Aviatore), Marion Cotillard (La rosa), Rachel McAdams (la Mamma), Benicio Del Toro (Il serpente) e doppiatori italiani come Lorenzo D’Agata (Piccolo Principe), Paola Cortellesi (Madre), Stefano Accorsi (La Volpe),
Micaela Ramazzotti (La Rosa), Toni Servillo (L’Aviatore), Alessandro Gassmann (Il Serpente), Alessandro Siani (Il Vanitoso).