Gwyneth Paltrow: “Il reggiseno provoca il cancro”, in disaccordo anche l’oncologo Veronesi

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 26 Ott 2015 alle ore 11:28am

GWYNETH PALTROW teoria reggiseno
L’attrice Gwyneth Paltrow ha scatenato una vera e propria bufera sul web, secondo una sua teoria pubblicata sul suo blog Goop.com, dove è solita scrivere i consigli di bellezza e salute.

Secondo l’attrice americana, ci sarebbe una maggiore probabilità di sviluppare il cancro al seno indossando in particolar modo reggiseni per lungo tempo e col ferretto.

Teoria scientificamente smentita anche dal dottor Habib Sadeghi, il quale sottolinea che non ci sarebbe alcun legame tra l’indossare il reggiseno e lo sviluppo del cancro al seno, e nessun problema di drenaggio e di linfonodi causati da esso. Dello stesso parere è anche l’oncologo italiano Paolo veronesi che scrive: “I tumori alla mammella rappresentino un gruppo eterogeneo di malattie, le cui cause sono, in molti casi, ancora oggi sconosciute. Tuttavia, non ci sono evidenze scientifiche chiare circa un possibile coinvolgimento dei reggiseni, quindi raccomando a tutte le donne di non prendere in considerazione allarmismi basati su vecchi studi, non confermati da successive ricerche”.

Una teoria quella ripescata dall’attrice che fece la sua comparsa nel 1995, sostenendo che le donne che indossavano il reggiseno per oltre 12 ore al giorno, avevano più probabilità di ammalarsi di tumore al seno.

Sconfessata anche nel settembre 2014 dalla rivista scientifica “Cancer Epidemiology, Biomarkers & Prevention”. Secondo la quale un ricercatore del Fred Hutchinson Cancer Research Center di Seattle, negli Stati Uniti, ha esaminato mille donne con cancro al seno diagnosticato tra il 2000 e il 2004, confrontando diversi dati con quelli di circa 500 donne sane, di età compresa tra i 55 e i 74 anni. Risultato?

L’uso del reggiseno non sembra in alcun modo essere collegato con la malattia, mentre altri fattori già noti (familiarità o l’uso di ormoni, ecc) si dimostrano rilevanti nel favorire lo sviluppo di questo tipo di tumore.