Dopo la carne anche il caffè nel mirino dell’Oms

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 29 Ott 2015 alle ore 6:04am

caffe ricerca
Anche il caffè finisce tra le sostanze ‘sotto investigazione’ da parte dell’Iarc, l’agenzia dell’Oms per la ricerca sul cancro che ha ‘condannato’ carni lavorate e rosse.

Il primo meeting, previsto nella settimana tra il 2 e il 9 febbraio 2016, riguarderà un elenco preliminare di sette molecole tra cui una della classe dei bisfenoli, già conosciuti in quanto interferenti con alcuni ormoni umani, la dimetilformammide, uno dei principali solventi usati nelle reazioni chimiche e l’idrazina, che fra i vari utilizzi ha anche quello di fungere da propellente per alcuni tipi di razzi.

Tra il 24 e il 31 maggio 2016 verrà affrontato invece dagli esperti dell’Iarc il tema ‘Caffè, Mate e altre bevande molto calde’.