Inghilterra: medico italiano sospeso dall’incarico perché non parla bene l’inglese

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 31 Ott 2015 alle ore 10:59am

medico italiano che non parla bene inglese
Alessandro Teppa, medico bresciano di 45 anni dal 2012 lavora come urologo in Inghilterra ma non è ancora riuscito ad imparare la lingua.

E per questo motivo i giudici del tribunale dei medici hanno deciso di sospenderlo per nove mesi con la motivazione che “E’ un rischio per i pazienti”.

Primo caso in Gran Bretagna in cui un medico straniero viene esonerato dal suo incarico per carenze linguistiche.

Il dottor Teppa avrebbe ancora bisogno dell’interprete per capire e farsi capire dai pazienti. Amante dei viaggi, dei quali posta numerose foto sui social, il dottore italiano sembrerebbe non volerne proprio sapere di imparare l’inglese.

L’italiano stava lavorando a Manchester e prima della sentenza, aveva lavorato al Royal Bournemouth Hospital a Dorset e all’Hallamshire Hospital a Sheffield. Con la legge sugli standard d’inglese, estesa a tutti i medici europei che lavorano in Gran Bretagna, il General Medical Council ha ordinato al 45enne di fare l’esame per capire il suo livello di apprendimento ma l’uomo sarebbe stato bocciato per ben due volte.