novembre 4th, 2015

Delitto Elena Ceste, condanna di 30 anni al marito Michele Buoninconti

Pubblicato il 04 Nov 2015 alle 7:05pm

E’ stato condannato a trent’anni di reclusione Michele Buoninconti, marito di Elena Ceste, la donna trovata morta lo scorso ottobre 2014 in un canale di Asti.

L’uomo si era sempre dichiarato innocente, come ribadito anche oggi in aula al tribunale della città piemontese, nell’udienza che si è conclusa con la sua condanna.

Il giudice ha stabilito inoltre un risarcimento alla famiglia della vittima, e assegnato un risarcimento di 300mila euro per ciascuno dei quattro figli, di 180mila euro per i genitori e la sorella, e di 50mila euro per il cognato.

La famiglia della vittima “è contenta per la sentenza, ma ha la delusione nel cuore perché la figlia è morta per mano di Michele”. Riferiscono gli avvocati Deborah Abate Zaro e Carlo Tabbia, che aggiungono anche “I genitori di Elena, Lucia e Franco, sono provati hanno pianto sia per la figlia che per i quattro nipoti”.

Il Pg non ricorre in Cassazione, Vittorio Pisani, super poliziotto ed ex capo della Mobile di Napoli, completamente assolto

Pubblicato il 04 Nov 2015 alle 6:39pm

Si conclude positivamente il processo giudiziario che vedeva coinvolto, ingiustamente, l’ex capo della Squadra Mobile di Napoli, e super poliziotto, Vittorio Pisani dal 2011.

Assolto completamente da ogni accusa, proprio nei giorni in cui andava in onda la mini serie di Rai1 “Sotto Copertura”, incentrata sulla cattura del super latitante e boss dei Casalesi, Antonio Iovine. Miniserie che ha riscosso un incredibile successo.

La Procura generale di Napoli, ha infatti rinunciato all’impugnazione della sentenza di assoluzione pronunciata lo scorso 18 giugno dalla Corte di Appello di Napoli, che aveva confermato il verdetto di primo grado “dissolvendo ogni dubbio” sull’operato di Pisani, anche relativamente alla gestione dell’ex boss Salvatore Lo Russo, da prima suo confidente, e poi suo accusatore.

Così, l’ex capo della Squadra Mobile di Napoli è assolto dall’accusa di favoreggiamento, rivelazione del segreto d’ufficio e abuso d’ufficio nell’inchiesta di presunto riciclaggio di denaro inerente alcuni locali del lungomare di Napoli.

«Non rilascio interviste: non le ho fatte prima, non ne faccio adesso e così sarà anche domani. Posso solo dire una cosa scontata: sono contento».

“Per me parlano solo i miei avvocati», commenta Pisani, raggiunto al telefono dai giornalisti.

Pisani dal 2011, a cui non è mai mancata la fiducia e la stima del Viminale, è stato assistito dai legali Vanni Cerino e Rino Nugnes.

«Oggi è un bel giorno per lui e per tutti noi, che in lui abbiamo sempre creduto. – Le parole del legale Cerino – La sua statura istituzionale non gli ha mai consentito di esprimere la sofferenza che si teneva dentro, e che chi gli stava vicino non poteva non percepire».

Jack Daniel’s Tennesse Honey con Bee Fair in giro per l’Italia, 1° appuntamento Torino, Operæ – 6, 7, 8 novembre

Pubblicato il 04 Nov 2015 alle 1:03pm

Jack Daniel’s Tennessee Honey è l’ultimo arrivato nella famiglia Jack Daniel’s, pronto a coinvolgere le principali città italiane con Bee Fair: una serie di attività esclusive e degustazioni, per dare vita a un’esperienza straordinaria. Attraverso una serie di appuntamenti on the ground legati alle principali fair creative che animeranno l’Italia nei prossimi mesi con iniziative singolari e vicine all’originalità di Tennessee Honey.

Tennessee Honey è il lato inedito di Jack Daniel’s: un prodotto unico che unisce l’inconfondibile gusto di Jack a quello morbido e naturale del miele.

Un piacere coinvolgente e tutto da scoprire, nato per regalare un modo nuovo di gustare Jack Daniel’s senza rinunciare al carattere deciso e adatto a tutte le occasioni, da condividere con amici, a casa, al bar o dopo cena.

La convivialità suggerita per il consumo di Tennessee Honey è alla base di tutti gli appuntamenti speciali di Bee Fair, pensati da Jack per la prossima stagione.

Il primo appuntamento sarà a Torino in occasione della sesta edizione di Operæ, l’Independent Design Festival che porta alla ribalta progetti accomunati da una particolare attenzione nei confronti della materia così come del processo e della tecnica produttiva, in scena presso il prestigioso Palazzo Cavour venerdì 6, sabato 7 e domenica 8 novembre.

Occasione per conoscere e gustare Jack Honey e lasciarsi coinvolgere dalle tante attività a partire dalla personalizzazione di esclusive maglie e bag di Tennessee Honey.

E nei prossimi mesi? Bee Fair raggiungerà anche altre città italiane (il calendario in costante aggiornamento è visibile su www.jackhoney.it).

Ogni appuntamento di Bee Fair vedrà, inoltre, la collaborazione di Titoo For You, progetto creativo e innovativo ideato da Giulia Ciccone e Marta Cammarere, allo scopo di disegnare e produrre i Titoo, ma soprattutto per esprimere la nostra personalità, tirando fuori estro e fantasia.

Per seguire e commentare sui social il mondo di Jack Daniel’s Tennessee Honey, gli hashtag ufficiali sono #jackhoney e #beepartofthebeefair.

Vola dritto. Bevi responsabilmente.

Mantova, uccide il figlio disabile e poi si toglie la vita

Pubblicato il 04 Nov 2015 alle 12:25pm

Ha staccato la spina del respiratore a cui era attaccato il figlio disabile, e poi si è tolto la vita Luigi Santachiara, 88enne residente a Suzzara, in provincia di Mantova. (altro…)

Sonno interrotto peggio del dormire poco

Pubblicato il 04 Nov 2015 alle 11:44am

Il sonno interrotto è deleterio per il buonumore, più del dormire poco. Ne sono certi i ricercatori della JohnsHopkins Medicine, il cui studio è stato pubblicato sulla rivista scientifica “Sleep”.

Gli studiosi analizzando 62 adulti sani, uomini e donne, divisi in tre gruppi hanno sottoposto il primo gruppo a frequenti interruzioni del sonno durante la notte, il secondo, ad una data indicazione di andare a letto e il terzo ad un sonno illimitato, rilevando per tutti la qualità del sonno attraverso la polisonnografia.

Ebbene, dopo la prima notte, i ricercatori hanno scoperto che dei due gruppi chi aveva dormito tardi e chi aveva avuto un sonno interrotto si equivalevano dal punto di vista dell’umore, già a partire dalla seconda notte, facendo emergere delle nette differenze.

Nel gruppo dei risvegli forzati una riduzione del 31% nello stato d’animo positivo, nell’altro gruppo che è andato a letto tardi un calo del 12% rispetto al primo giorno.

La chiave di queste differenze secondo gli esperti sarebbe da ricercare nel cosiddetto “sonno ad onde lente”, vale a dire più profondo, rispetto al sonno interrotto che si riesce ad avere solo per brevi periodi.

La mancanza di sufficiente sonno ad onde lente, spiegano ancora i ricercatori è risultata avere un’associazione statisticamente significativa con la riduzione di uno stato d’animo positivo, secondo i quali il sonno interrotto inciderebbe su diversi ambiti, non riducendo soltanto i livelli di energia ma anche quelli dei sentimenti di simpatia e cordialità.

Condizione questa a cui sono esposte molte persone: dai neo genitori a chi lavora su reperibilità o a chi soffre di insonnia.

4 Novembre, Presidente Sergio Mattarella: “Forze Armate di pace e sicurezza”

Pubblicato il 04 Nov 2015 alle 11:18am

“La Repubblica sa di poter fare affidamento sui suoi militari per la propria sicurezza e per sostenere la pace e la giustizia internazionale”. (altro…)

Francesco De Gregori presenta oggi, alla Feltrinelli di Genova, il suo nuovo album dedicato a Bob Dylan

Pubblicato il 04 Nov 2015 alle 10:11am

Mercoledì 4 novembre, alle ore 18.30, presso la Libreria Feltrinelli di Genova, Francesco De Gregori presenta De Gregori canta Bob Dylan – Amore e Furto, un omaggio di 11 brani per il cantautore e compositore statunitense.

L’ingresso è libero fino a esaurimento posti.

L’album prodotto dalla casa discografica Caravan, distribuito da Sony Music, è uscito lo scorso 30 ottobre. «Ho iniziato ad ascoltare e ad appassionarmi a Dylan quando ero un quindicenne e stavo imparando a suonare la chitarra. Le sue canzoni mi hanno catturato in un momento propizio».

Così il cantautore romano ha raccontato la sua passione per Dylan, la cui musica probabilmente ha avuto un ruolo chiave nella sua formazione artistica.

Un angioletto come te (Sweetheart like you) è il primo singolo estratto dall’album. Altre tracce sono: Servire qualcuno (Gotta serve somebody), Non dirle che non è così (If you see her, say hello),Via della Povertà (Desolation row), Come il giorno (I shall be released), Mondo politico (Political world), Non è buio ancora (Not dark yet), Acido seminterrato (Subterranean homesick blues), Una serie di sogni (Series of dreams), Tweedle Dum & Tweedle Dee (Tweedle Dee & Tweedle Dum) e Dignità (Dignity).

La vitamina D migliora la forma fisica e previene le malattie del cuore

Pubblicato il 04 Nov 2015 alle 6:34am

Assumere integratori a base di vitamina D aiuta a migliorare non solo la forma fisica ma anche a ridurre il rischio di malattie legate al cuore. (altro…)