Maison Fendi mette a disposizione 300mila euro per restauro di altre 4 fontane romane

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 05 Nov 2015 alle ore 12:00pm

fontana di trevi fendi

Dopo aver finanziato il restauro che ha riportato alla sua originaria bellezza la Fontana di Trevi e il Complesso di Quattro Fontane, il gruppo Fendi ha annunciato che sponsorizzerà a breve, con altre 300mila euro, i lavori di manutenzione anche per piccoli restauri di altre quattro importanti fontane romane: quella del Gianicolo, la fontana del Mosè, il Ninfeo al Pincio e la fontana del Peschiera.

“È un atto d’amore di Fendi verso Roma” ha fatto sapere il presidente e amministratore delegato della maison Fendi, Pietro Beccari, dopo il ritorno dell’acqua nella Fontana di Trevi.

“Sin dal 1925 – ricorda Beccari – anno di fondazione della nostra Maison, Roma ha dimostrato di essere una fonte inesauribile d’ispirazione per Fendi, dando vita a una vera e propria storia d’amore tra noi e questa meravigliosa città. L’acqua in particolare e le sue fontane sono uno dei simboli della capitale, ma anche un elemento ricorrente nella nostra storia. Il rapporto tra Fendi, la città eterna e le sue fontane memorabili è storicamente molto forte. Già nel 1977 Fendi celebrava le fontane della città Eterna in Histoire d’Eau, il primo fashion film’ della storia, girato dalla maison per presentare la sua prima collezione di ready-to-wear disegnata da Karl Lagerfeld”.

“È stato naturale, dunque – ha proseguito il presidente e ad della maison – continuare a supportare le Fontane di Roma cercando di restituire a questa città, almeno in parte, quanto ha regalato a Fendi in questi 90 anni in termini d’ispirazione, creatività e maestria, e allo stesso tempo rafforzare le nostre radici romane geografiche e culturali, attraverso un atto filantropico con il progetto Fendi for Fountains, finanziando appunto il restauro della Fontana di Trevi e del complesso delle Quattro Fontane”.