Laura Pausini: esce oggi “Simili”, il nuovo album di inediti, in 60 paesi del mondo

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 06 Nov 2015 alle ore 11:03am

laura pausini simili
Esce oggi, 6 novembre, “Simili”, il nuovo album di Laura Pausini, su etichetta Sony Music, in 60 paesi del mondo.

Quindici brani inediti scritti da autori provenienti da generi musicali diversi: Niccolò Agliardi, Tony Maiello, L’Aura, Jovanotti, Giuliano Sangiorgi, Biagio Antonacci.

Un album anche in versione spagnola dal prossimo 13 novembre.

“Simili è il meno autobiografico tra i miei dischi -dice la Pausini -. Delle 15 tracce che compongono l’album, 12 le definisco Simili e le ultime tre, quelle più intimistiche, ‘+ Simili'”.

Gli autori, dice “Sono completamente diversi tra loro, ma parte dello stesso disco, che per questo motivo si intitola “Simili”. Una parola che ingloba il senso di somiglianza ma anche di differenza”. “Avevo bisogno di raccontare storie che non appartenessero a me, ma alla vita di molte persone, nelle quali mi immedesimo completamente. Noi siamo fatti tutti di carne e ossa ma siamo tutti differenti”.

E “le altre storie”, racconta l’artista bolognese “Sono arrivate in parte dai fan e in parte, da tre amici più che colleghi, quali Jovanotti, Biagio Antonacci e Giuliano Sangiorgi”.

“Lorenzo, erano 10 anni che provava a propormi dei pezzi, che poi si rivelavano non adatti a me. Con ‘Innamorata’ è stata la volta buona. C’è anche una parte rap che io ho inserito nel provino, per convincerlo a essere della partita e che invece lui ha voluto che tenessi: è convinto che io sia entrata bene in questo nuovo mondo musicale”.

“Biagio Antonacci – già autore in passato di altri testi – firma tre brani, tra cui la ninna nanna dedicata alla piccola Paola e “Lato destro del Cuore”, ballad che ha anticipato l’uscita dell’album”, disponibile in versione cd, deluxe (cd+dvd) e vinile. “So che la scelta, tutta mia, del primo singolo può essere sembrata strana, non è un brano semplice, né radiofonico. Ma la rivendico perché rappresenta poetica e sonorità italiane e per questo posso prendermi la responsabilità che non sia un successo in radio”. Poi l’appello “Biagio, non scrivere più per altri, e se sei stanco, canto tutto io”.

“‘Sono solo nuvole’ di Giuliano Sangiorgi, dice ancora Laura è il più bello in assoluto che potesse scrivere per me. E’ la risposta alle mie ‘lamentele’ per non aver pensato a me per il brano ‘Niente’, scritto per Malika Ayane”.

Nella tracklist anche i testi di Nicolò Agliardi, che firma il brano e che dà il titolo al disco ed è stato scelto come sigla della fiction di Rai1, Braccialetti Rossi.

Laura dopo aver detto no alla co-conduzione del Festival di Sanremo (“non avrei avuto il tempo per prepararmi adeguatamente, ma sono felice di tornare come ospite”) annuncia i suoi prossimi appuntamenti in tv.
Il 14 novembre lo speciale in access prime time su Rai1, in cui presenterà Simili, insieme a Lorenzo Jovanotti, Giuliano Sangiorgi e Biagio Antonacci (“Li inviterò anche per le tre date negli stadi di Milano, Roma e Bari che farò il 4, 11 e 18 giugno”) e un programma tutto suo in primavera sempre su Rai1.

“A gennaio incontrerò Rai1 e Bibi Ballandi (che ha già prodotto ‘Stasera Laura’, ndr.) e vedremo”. “Mi hanno proposto tanti talent, anche in Italia, ma mi piacerebbe rischiare con qualcosa di diverso. Così se mi va male continuerò a cantare”. Ad affiancarla Paola Cortellesi: “E’ il primo nome che mi viene in mente di invitare”.