Siria, jet russo abbattuto dalla Turchia vicino al confine per sconfinamento

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 24 Nov 2015 alle ore 10:48am

aereo russo
Un aereo da guerra russo è stato abbattuto dalle forze militari turche sul confine con la Siria. Secondo Ankara uno Sukhoi 24, aveva sconfinato entrando nello spazio aereo turco e per questo motivo volutamente abbattuto dagli F-16 dopo essere stato avvertito per ben 10 volte in 5 minuti.

La Russia intanto nega tale sconfinamento, ma conferma l’abbattimento dell’aereo parlando di un attacco avvenuto “presumibilmente da terra”.

Il ministero della Difesa russo afferma che l’aereo volava a circa 6mila metri di altezza sopra il territorio siriano.

Il jet si sarebbe schiantato in Siria nei pressi di un villaggio turcomanno dove da giorni sono in corso raid aerei russi e siriani.

I piloti si sarebbero lanciati con il paracadute. Ma per ora non si sa se sono vivi o morti.

Il primo ministro ha ordinato al ministero degli Esteri di avviare una consultazione d’urgenza con la Nato, l’Onu e i Paesi interessati. La Russia sta bombardando in Siria dal 30 settembre scorso. Nell’area stanno operando anche l’aviazione di Damasco e la coalizione militare internazionale guidata dagli Usa.

Proprio domani è previsto l’arrivo in Turchia del ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov con l’obiettivo di migliorare le relazioni diplomatiche tra Mosca e Ankara e rafforzare la lotta comune contro l’Isis.