Trieste, sequestrato al porto tir con 800 armi da guerra

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 26 Nov 2015 alle ore 3:22pm

sequestro armi finanza
Un carico di armi provenienti dalla Turchia è stato scoperto e sequestrato dalla guardia di finanza e dalle dogane al porto di Trieste.

Circa 800 fucili a pompa diretti in Germania, Olanda e Belgio. Armi da guerra trasportate senza autorizzazioni, da un autoarticolato olandese condotto da un cittadino turco.

Il carico era composto da 781 fucili a pompa modello «Winchester SXP» da 12-51 cm, 66 fucili a pompa «Winchester SXP» da 12-41 cm. e 15 calci per fucile. Il Tir era sbarcato a Trieste il 23 novembre scorso. Le armi erano contenute in centinaia di scatole di cartone, ciascuna delle quali contenente un fucile a pompa.

Data la particolarità del carico, la sua provenienza e la destinazione, le Fiamme Gialle e i funzionari della dogana hanno voluto approfondire la documentazione.