resti tomba paestumm, tomba guerriero,
I carabinieri del Comando per la Tutela del Patrimonio Culturale hanno ritrovato i resti di una tomba sannitico-campana del IV-III sec.a.C., molto ben conservati.

Cinque affreschi originali che decoravano la “tomba del guerriero” di Paestum databile tra il IV e il III secolo a.C. decorati con splendide scene dedicate ad un giovane eroe che ritornava a casa, trionfante, con il bottino di guerra, accolto da una dama e da due ancelle.

Opere “strappate” dalle pareti del sepolcro e sparite dal parco archeologico di Paestum intorno alla metà degli anni Novanta.

Ritrovate a maggio scorso dopo un’indagine avviata nel 1995. Erano chiuse in un deposito a Campione d’Italia, da un collezionista elvetico (del tutto inconsapevole, a suo dire, del furto)

I cinque affreschi che sono stati presentati oggi alla stampa al Museo storico dei carabinieri a Roma in piazza Risorgimento che resteranno esposti al Museo dei carabinieri fino al prossimo gennaio 2016, per poi fare ritorno da dove erano stati trafugati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.