Tumori: scoperta proteina che li blocca, presto un farmaco

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 01 Dic 2015 alle ore 6:44am

tumore seno
L’Istituto di biologia cellulare e neurobiologia del Consiglio nazionale delle ricerche ha fatto un’importante scoperta.

E’ riuscito ad identificare una nuova sostanza efficace nella cura di diverse patologie tumorali.

I ricercatori hanno riattivato la proteina p53, capace di sopprimere le cellule tumorali controllando lo sviluppo e la progressione del male.

Nel dettaglio così come spiegato da Fabiola Moretti dell’Ibcn-Cnr alla guida del gruppo di ricerca: “Grazie a tecniche di biologia molecolare e cellulare è stata individuata una sostanza (un peptide) in grado di riattivare il soppressore tumorale p53, portando alla morte le cellule cancerose. In sintesi, questo peptide riesce ad annullare la collaborazione tra gli inibitori MDM4 e MDM2 che disattivano p53 rendendolo inefficace“.

I ricercatori sono ora allo studio di un farmaco che grazie a questo peptide possa curare tumori molto aggressivi come quelli del seno, dei polmoni, del cervello, ecc.