“Franny”, Richard Gere un ricco morfinomane nel film indipendente e low budget

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 16 Dic 2015 alle ore 6:06am

franny
“Franny”, dal 23 dicembre al cinema, è il primo lungometraggio di Andrew Renzi, con protagonisti Richard Gere, Dakota Fanning e Theo James.

Franny (Richard Gere) nasconde un segreto che non ha mai rivelato e a distanza di anni ritrova Olivia (Dakota Fanning), la figlia dei suoi più cari amici sposata e quasi in procinto di partorire. Franny è un uomo solo, che sembra avere tutto, ma che in realtà non riesce ad andare avanti perché bloccato dal dolore della perdita delle persone a lui più care. Si rifugia negli antidolorifici di cui finisce per abusare. Ha bisogno di redenzione, di trovare pace e di far finalmente addormentare i suoi sensi di colpa. In quel tragico incidente, avrebbe voluto perdere lui la vita e non perdere invece i suoi amici. Esistono, insegna il film, vuoti che non si possono colmare.
Neanche Olivia, infatti, ci riesce. La tragedia ha cambiato tutto e adesso lei cerca, disperatamente, di ricostruire quello che aveva. Ma lo fa nel modo sbagliato. Le ragioni per cui ha deciso di avere un figlio, per esempio, non sono giuste.

“Franny” è una pellicola low budget indipendente, come del resto lo sono anche le altre interpretate dall’ex ‘American Gigolò’.

Trailer Italiano