dicembre 17th, 2015

Malore per Vittorio Sgarbi, operato d’urgenza nella notte. Ora è in terapia intensiva

Pubblicato il 17 Dic 2015 alle 11:46am

Vittorio Sgarbi è stato operato d’urgenza al Policlinico di Modena dopo aver accusato un malore mentre era in viaggio in auto da Brescia verso Roma. (altro…)

Milano, la Madonnina dell’Expo accolta in Regione “come simbolo delle nostre radici”

Pubblicato il 17 Dic 2015 alle 10:55am

“Sono le nostre radici che noi rivendichiamo con forza, sono i nostri valori, è la nostra storia a cui non siamo disposti a rinunciare”: queste le parole pronunciate dal presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni al termine della cerimonia che ha svelato la riproduzione della ” Madonnina” del Duomo di Milano, realizzata dalla Fonderia Nolana Del Giudice per la Veneranda Fabbrica del Duomo di Milano, che è arrivata l’altro ieri a Palazzo Lombardia.

L’opera era stata esposta per sei mesi al padiglione della Veneranda Fabbrica a Expo.

“Ciascuno fa e crede in quello che vuole ma questo è il sistema – ha continuato il governatore della Lombardia – l’insieme di valori che i miei nonni e miei genitori mi hanno tramandato e che io tramando ai miei figli: ci credo, sono valori positivi e ho voluto riaffermare con la posa della Madonnina qui che noi abbiamo una storia e abbiamo le nostre radici che sono quelle cristiane a cui non vogliamo rinunciare”.

“Abbiamo preferito metterla dentro Palazzo Lombardia per motivi di sicurezza ma il valore simbolico è molto forte” ha continuato Maroni, sottolineando che la scultura “è la copia esatta di quella che c’è in cima al Duomo e adesso in Lombardia ci sentiamo doppiamente protetti”. Alla cerimonia per l’arrivo nella sede della Regione della copia della statua della Madonna Assunta (alta 4,16 metri e realizzata da Giuseppe Perego in rame dorato e posta nel 1774 sulla guglia maggiore del duomo di Milano) hanno partecipato anche monsignor Gianantonio Borgonovo, presidente della Veneranda Fabbrica del Duomo, e Saverio Carillo, curatore del catalogo ‘Madunina di Milano’, oltre a diversi assessori e consiglieri regionali.

Teatro: Notre Dame de Paris torna con la coppia Ponce-Di Tonno, di nuovo in tour per l’Italia

Pubblicato il 17 Dic 2015 alle 9:31am

Dopo aver incantato due milioni e mezzo di spettatori, essere arrivato in 40 città, aver fatto 915 repliche e 4 anni di pausa, ”Notre Dame de Paris”, l’opera moderna prodotta da David Zard con le musiche di Riccardo Cocciante, torna in scena in Italia, a 14 anni esatti dal debutto con gli stessi protagonisti della prima edizione: Lola Ponce e Giò Di Tonno, saranno di nuovo, rispettivamente nei panni della bella zingara Esmeralda e del gobbo campanaro Quasimodo.

E ancora, Vittorio Matteucci sarà Frollo, Leonardo Di Minno (Clopin), Matteo Setti (Gringoire), Graziano Galatone (Febo) e Tania Tuccinardi (Fiordaliso).

Ispirato al romanzo di Victor Hugo, con le parole di Pasquale Panella, lo spettacolo debutterà il prossimo 3 marzo al Teatro Linearciak di Milano e sarà in tournée con tappe previste anche a Napoli, Firenze, Torino, Roma e Palermo, per poi chiudere all’Arena di Verona il prossimo anno il 1 settembre.

Foto Ansa

Antidepressivi in gravidanza, aumenta il rischio di partorire un figlio autistico

Pubblicato il 17 Dic 2015 alle 7:14am

Secondo gli esperti, l’assunzione quotidiana di antidepressivi durante la gravidanza può aumentare di molto il rischio nel bambino di sviluppare un disturbo dello spettro autistico.

I ricercatori canadesi hanno infatti scoperto che la probabilità di ricevere una diagnosi del genere è cresciuta dell’87% per i figli di donne che avevano assunto antidepressivi negli ultimi sei mesi della gravidanza.

Secondo i risultati emersi almeno il 10% di future mamme che assumono antidepressivi durante la gravidanza sono a rischio. Un risultato importante visto che fino al 10% delle donne deve fare i conti con la depressione durante il suo periodo di gravidanza.

Lo studio guidato dal professor Anick Bérard ha preso in esame la provincia del Quebec, esaminando in 11 anni gravidanze e nascituri tra il 1998 ed il 2009, scoprendo così che su 145.456 neonati nati al termine dei 9 mesi, 1.054 (0,72%) avevano ricevuto una diagnosi di disordine dello spettro autistico.

Pubblicata su Jama Pediatrics lo studio rivela come, l’assunzione di antidepressivi in gravidanza possa aumentare sensibilmente il rischio di mettere al mondo un figlio autistico.

L’età media alla prima diagnosi evinta dai ricercatori era di 4,6 anni, mentre, l’età media dei bambini al termine del follow-up era di 6,2 anni. Ad essere sotto accusa sarebbero sopratutto gli inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina, in particolare se assunti nel corso degli ultimi due trimestri della gestazione, perché in grado di provocare l’autismo.

Lo studio ha però ha delle limitazioni, dettate dal fatto che non sono stati presi in esame altri fattori, come ad esempio lo stile di vita delle madri e la mancanza dettagliata dell’associazione tra il rischio di autismo e altri tipi di antidepressivi e dosaggi.

Star Wars: Il Risveglio della Forza, in tutte le sale

Pubblicato il 17 Dic 2015 alle 6:43am

E’ in tutte le sale italiane, il nuovo film della Disney, il settimo episodio della saga Star Wars, ovvero ‘Il risveglio della forza’ di J.J. Abrams, che dopo 136 minuti si capisce perché la trama non era stata svelata.

I colpi di scena certamente non mancano, ma non è quello che ci si aspettava.

Il regista J.J. Abrams e la Lucasfilm riportano i fan nella galassia lontana, quella di 35 anni che fece sognare tante persone e ha fatto sognare intere generazioni. Dalla quale emergono alcuni di quei personaggi, i più iconici della saga, come ad esempio Han Solo, interpretato da Harrison Ford, che parlando del suo personaggio dice: “Non aspira minimamente alla posizione di Obi-Wan, e non vuole diventare una sorta di nuovo Alec Guinness. Il suo sviluppo è coerente con il personaggio, e ci sono degli elementi emotivi che lo hanno portato occasionalmente a crescere,” e sottolinea “ha ancora lo spirito di una canaglia. Certe cose non cambiano”.

Poi c’è Luke Skywalker, interpretato da Mark Hamill, c’è la Principessa Leia, Chewbecca, ci sono i due droidi R2-D2 e C-3PO.

Al loro fianco nuovissimi e carismatici amici di viaggio, e attrici come Gwendoline Christie (‘Il Trono di Spade’), il premio Oscar Lupita Nyong’o (’12 Anni Schiavo’) e Daisy Ridley che interpreta la giovane Rey.

Trailer ufficiale italiano

Tablet e smartphone, postura sbagliata e cattivo umore

Pubblicato il 17 Dic 2015 alle 6:16am

Tablet e smartphone possono causare scoliosi e cattivo umore soprattutto in adolescenti. Ne sono certi molti specialisti, e poi basta guardarci un po’ intorno per rendersene conto.

La mania di controllare, nel corso della giornata, fino a tarda notte questi dispositivi, non solo rovinerebbe i rapporti familiari e sociali, ma graverebbe anche sulla schiena e sull’umore.

Leggerli ed usarli porta ad un’acquisizione automatica, errata della postura, con il rischio di sviluppare la cosiddetta “iGobba”.

Definizione coniata dal fisioterapista neozelandese Steve August per indicare una posizione innaturale assunta quando controlliamo il telefono. Con conseguenze anche gravi sulla nostra salute.

Si pensi infatti che la testa di un adulto pesa in media tra i 4,5 e i 5 chili, inclinandola in avanti di 60 gradi, il collo deve sopportare un peso di 27 chilogrammi che secondo gli scienziati spiegherebbe perché molti adolescenti iniziano molto presto ad avere la scoliosi. Un problema che fino a poco tempo fa riguardava un numero ridotto di persone e soprattutto anziani, a causa dell’età e del duro lavoro nei campi, nelle fabbriche o sui libri.

Oggi però il problema è molto più serio e complesso, anche perchè riguarda anche l’umore. Stare curvi, in particolare, può farci sentire depressi, apatici, poco vitali.